Home / Cronaca / Pordenone, 400mila euro per le attività colpite dal Dpcm

Pordenone, 400mila euro per le attività colpite dal Dpcm

Il sindaco Ciriani: “Aiuti integrativi a quelli di Stato e Regione, che si aggiungono ai circa 4 milioni di sostegni già stanziati dal Comune”

Pordenone, 400mila euro per le attività colpite dal Dpcm

Quattrocento mila euro per le attività maggiormente colpite dai blocchi del Dpcm, e la riattivazione del numero verde per consegnare agli anziani e ai positivi in quarantena spesa e farmaci a casa. Sono le due iniziative che mette in campo il Comune, decise dal sindaco Alessandro Ciriani, a fronte della seconda ondata del virus. In fase di valutazione anche una terza misura: garantire fasce di gratuità dei parcheggi il più ampie possibili sotto le festività natalizie, lockdown permettendo e compatibilmente con la sostenibilità dell’operazione sui bilanci pubblici.

Fondo straordinario - “Stanziamo un fondo da 400 mila euro - spiega Ciriani - per andare incontro a chi, titolari e dipendenti, hanno subìto le conseguenze del Dpcm. La prossima settimana definiremo in dettaglio beneficiari e modalità giuridiche di erogazione, in modo da effettuare interventi realmente sociali. E’ un aiuto integrativo rispetto a quelli di Stato e Regione – precisa il sindaco - e che si aggiunge ai sostegni a famiglie, associazioni e imprese da circa 4 milioni già stanziati dal Comune per finanziare diverse misure. Tra queste ricordo, per esempio, l’azzeramento della Cosap e della quota Tari di competenza comunale per chi è rimasto chiuso durante il lockdown (la quota statale non possiamo toccarla), i 400 mila euro per i parcheggi blu gratuiti nello stesso periodo, le riduzioni Imu, l’aiuto ai punti verdi per contenere le tariffe a fronte di costi organizzativi triplicati, l’annullamento del canone degli impianti sportivi usati dalle associazioni e altri provvedimenti ancora”.


Numero verde anziani e positivi - “Visto che gli anziani sono i più esposti e colpiti dal virus dobbiamo andare loro incontro aiutandoli con i servizi domiciliari, per cui riattiviamo il numero verde 0434 392290 per tutti gli over 65 per la consegna di farmaci e spesa a casa, a cura dei volontari di protezione civile comunale e croce rossa, che vanno ancora una volta ringraziati”. E’ possibile chiamare dal lunedì (a partire da questo lunedì o al massimo martedì) al venerdì dalle 8 alle 17. Le consegne sono eseguite martedì e giovedì. Chi è positivo in quarantena può chiamare agli stessi orari. “Stiamo valutando anche le modalità per farci carico di effettuare altre incombenze di stretta necessità, come andare a pagare le bollette”..

Parcheggi - In vista delle feste natalizie, qualora vi sia un allentamento delle misure di contenimento, il Comune sta a valutando con il presidente di Gsm, Antonio Consorti, l’ipotesi di garantire la maggiore gratuità possibile dei parcheggi a chi viene a spendere in città, al fine di aiutare commercianti. "Non è un’operazione facile – puntualizza il sindaco - poichè ha un impatto importante sul bilancio in termini di mancante entrate. Ma se è sostenibile lo faremo".

0 Commenti

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori