Home / Cronaca / Rubano un'auto, inseguimento nella notte a Udine

Rubano un'auto, inseguimento nella notte a Udine

Rocambolesco episodio nel cuore della città. Il ladro è fuggito più volte all'alt dei carabinieri

Rubano un\u0027auto, inseguimento nella notte a Udine

Poco dopo la mezzanotte, nel cortile di un'abitazione di Cussignacco, a sud di Udine, è stata rubata un'auto. Ai Carabinieri impiegati sul territorio è stata subito diramata una nota di ricerca del veicolo. Verso le 2, una pattuglia del Norm della Compagnia Carabinieri di Udine, in piazza della Repubblica, ha rintracciato la macchina rubata e si è lanciata all'inseguimento per le vie del centro.

Il ladro, da solo sul mezzo, ha messo in atto una serie di manovre spericolate, con repentini cambi di direzione, sempre a elevata velocità, ignorando ripetutamente l’alt intimatogli dai militari, arrivando fino a speronarli per guadagnarsi la fuga.

L’inseguimento è terminato solo quando il veicolo rubato ha imboccato una strada senza uscita – via Aspromonte – dove il conducente ha abbandonato il mezzo, scappando a piedi e cercando di scavalcare la recinzione dell’istituto scolastico Malignani.

Subito raggiunto dai due carabinieri, dopo una breve ma intensa colluttazione (nel corso della quale il soggetto ha cercato di sottrarre la pistola d’ordinanza a uno dei due), il fuggitivo è stato immobilizzato e condotto in Caserma dove è stato indentificato. Si tratta di un 34enne da Manzano, con precedenti per rapina e reati contro il patrimonio. Nel corso della colluttazione, i due militari sono rimasti leggermente feriti.

Il responsabile è stato arrestato per furto in abitazione, lesioni aggravate, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Ora si trova in carcere a Udine.

Il proprietario della vettura rubata ha ringraziato pubblicamente su Facebook gli uomini dell'Arma per il loro lavoro e la loro tempestività.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori