Home / Cronaca / Si allontana da casa per farla finita, ma la Polizia la salva in extremis

Si allontana da casa per farla finita, ma la Polizia la salva in extremis

A lanciare l'allarme il marito della donna, che soffre di depressione. Le ricerche hanno consentito agli agenti di trovarla, ferita e in stato di ipotermia in una strada di campo

Si allontana da casa per farla finita, ma la Polizia la salva in extremis

E' viva grazie alla solerzia e all'intuito degli agenti della Polizia della Questura di Udine, che sono riusciti a rintracciarla in extremis, esanime, riversa nel fango in una strada sterrata nella campagna friulana. Protagonista del fatto di cronaca è una donna udinese, che soffre di depressione, e nel pomeriggio di sabato 13 luglio si è allontanata da casa con l'intento di farla finita.

A dare l'allarme è stato il marito, verso le 22 di sabato, preoccupato per le sorti della moglie. Gli agenti delle Volanti della Questura di Udine di due diversi turni, quello serale e quello notturno, compresa la gravità della segnalazione si sono immediatamente attivati per rintracciarla.
Una pattuglia si è recata nella zona dove era stato localizzato il cellulare, dopo che, grazie all'autorizzazione del magistrato di turno, era stata fatta richiesta di tracciatura dello smartphone al gestore telefonico.
Poco prima di mezzanotte la donna ha inviato un ultimo messaggio al marito, dicendo di non preoccuparsi e di non cercarla più. Messaggio che si è rivelato fondamentale per restringere il campo delle indagini e localizzarla.

Verso le 2 di domenica 14 luglio la tracciatura del telefono ha segnalato l'attivazione di due celle che coprono però una vasta area provinciale. Gli agenti di due Volanti, allora, hanno effettuato le ricerche nell'area di sovrapposizione dei 'coni di copertura' dei due ripetitori telefonici, non solo sulla viabilità ordinaria ma anche, e soprattutto, su alcune strade sterrate in mezzo ai campi. E' stato grazie all'intuito degli agenti che verso le 5 un equipaggio è riuscito a rintracciare la donna in una di queste vie. Riversa a terra nel fango, vicino alla propria auto, era in stato di semincoscienza e di ipotermia, con le vene di un polso recise.
Allertati subito i soccorsi sanitari, la donna è stata ricoverata in terapia intensiva all'ospedale di Udine con prognosi riservata e dichiarata fuori pericolo domenica pomeriggio.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori