Home / Cronaca / Si presenta con una ricetta falsificata e aggredisce il farmacista

Si presenta con una ricetta falsificata e aggredisce il farmacista

Sono scattati gli arresti per un 59enne di Polcenigo, responsabile di rapina aggravata, falso materiale in certificazione, tentata truffa e lesioni aggravate

Si presenta con una ricetta falsificata e aggredisce il farmacista

I Carabinieri della Stazione di Polcenigo hanno eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, emessa dal Gip del Tribunale di Pordenone, a carico di un 59enne del posto per il reato di rapina aggravata, falso materiale in certificazione, tentata truffa e lesioni aggravate.

L’uomo, il 7 ottobre, si era presentato alla farmacia Furlanis di Polcenigo presentando una ricetta, corretta a penna, per ottenere due scatole di un farmaco per uso inalatorio. La vistosa correzione ha subito insospettito il farmacista che ha comunicato al cliente la sua intenzione di contattare il medico curante per gli opportuni chiarimenti. L’uomo si è innervosito e ha cominciato a sferrare pugni al pannello di plexiglas di separazione.

Ha poi afferrato le due scatole di medicinale appoggiate sul bancone dal farmacista e ha guadagnato l’uscita. Raggiunto all’esterno dal titolare della farmacia, che gli intimava di restituire i farmaci, lo ha prima spintonato e poi colpito con un pugno al volto, causandogli una ferita al labbro - poi suturata al Pronto Soccorso, con conseguente prognosi di 10 giorni – dandosi, quindi, alla fuga.

Immediato è stato l’intervento dei militari che hanno avviato le indagini, coordinate dal sostituto procuratore di Pordenone, Maria Grazia Zaina. L’attività, grazie alle testimonianze e alla visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza, ha permesso di risalire in breve tempo al responsabile.

Vistosi raggiunto dall’ordinanza del Gip di Pordenone, l’arrestato ha rifiutato l’applicazione del braccialetto elettronico ed è stato, quindi, portato in carcere a Udine.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori