Home / Cronaca / Spray al peperoncino al concerto di Salmo a Lignano: 12 intossicati

Spray al peperoncino al concerto di Salmo a Lignano: 12 intossicati

Sei sono state portate in ospedale e tra queste ultime una in codice giallo. Il rapper ha prestato i primi soccorsi ad alcune ragazzine

Spray al peperoncino al concerto di Salmo a Lignano: 12 intossicati

Panico al concerto del rapper Salmo, a Lignano, ieri sera lunedì 12 agosto. Una dozzina di giovani che stavano assistendo al concerto, tra cui alcuni minorenni, sono stati soccorsi dal personale sanitario presente sul posto dopo aver respirato una sostanza urticante o irritante mentre assistevano al concerto alla Beach Arena di Lignano Sabbiadoro. Dodici le persone soccorse dal personale sanitario sul posto, mentre sei sono state portate in ospedale e tra queste ultime una in codice giallo.

L'ipotesi è che qualcuno abbia spruzzato una sostanza irritante, probabilmente dello spray al peperoncino, provocando difficoltà respiratorie e irritazioni. 

Al concerto erano presenti circa cinquemila persone. L'esibizione più volte è stata interrotta per poi proseguire. Al momento dell'irrorazione dello spray si sono vissuti diversi momenti di panico fra la folla e il rischio che si ripetesse una tragedia simile a quella accaduta a Corinaldo durante il concerto di Sfera Ebbasta è stata davvero alta.

Il rapper Salmo, accortosi che qualcosa non stava andando per il verso giusto, è sceso dal palco per soccorrere alcune ragazzine che avevano accusato malori.

2 Commenti
stefanoblasizzo@gmail.com

Qui veramente c’è qualcosa che non ha funzionato nel sistema di entrata delle persone, a sto punto come negli aereoporti tutti indipendentemente dal tempo che si sta sotto i raggi x controllare ogni qualsiasi cosa soprattutto le bombolette in questo caso che non dovrebbero neanche esistere appunto per creare panico e disagio spero prendano atto che i prossimi concerti dovranno essere blindati da ogni deficienza di qualcuno

luca-DUCK

5000 persone tutte insieme per ascoltare un po' di musica live a pagamento e poi star male. Una societa' veramente mal strutturata in generale...

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori