Home / Cronaca / Superare il passaggio a livello sull'ex provinciale 15

Superare il passaggio a livello sull'ex provinciale 15

I Comuni di Monfalcone e Ronchi dei Legionari studiano la realizzazione di un sottopasso ferroviario in zona San Polo

Superare il passaggio a livello sull'ex provinciale 15

Un nuovo collegamento stradale tra la rotatoria di via San Polo-via Pocar e via dei Laghi, con realizzazione di un sottopasso ferroviario alto 5 metri e di una breve galleria di circa 220 metri. Questa la proposta degli Uffici del Comune di Monfalcone e Ronchi dei Legionari per la soppressione del passaggio a livello per superare le linee ferroviarie sull'ex provinciale 15.

“Non vogliamo farci imporre nulla senza il nostro consenso e la nostra condivisione", afferma il sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint. "Siamo parte attiva di questo progetto e non lasceremo certo che Rfi imponga nulla”.

"Con i nostri uffici abbiamo individuato la soluzione che a noi sembra la migliore per superare il passaggio a livello in zona San Polo, evitando il cavalcavia proposto da Rfi che avrebbe penalizzato alcuni rioni e le attività produttive del posto. Non lo permetteremo”, prosegue Cisint.

"Questa soluzione prevede una viabilità a due corsie di larghezza 3,75 metri ciascuna con banchina di mezzo metro e adiacente pista ciclabile di 2,5 metri, della lunghezza complessiva di circa 550 metri, e contempla il passaggio sopra il Canale De Dottori senza modifiche plano‐altimetriche del suo alveo. La soluzione presenta indubbi vantaggi: per la sicurezza viabilistica; per l'inserimento e l’impatto ambientale; per l’inserimento paesaggistico; per la distanza dai nuclei abitati presenti sulla collina dello Zochet e ai piedi della stessa su via dei Laghi; per l’agevole fruibilità dell'adiacente pista ciclabile specialmente nel periodo invernale, non sottoposta a forti e pericolosi fenomeni atmosferici".

“Consentirà, inoltre, di migliorare i collegamenti con le realtà limitrofe con la quali sono in corso scambi anche economici e produttivi, elemento di assoluta considerazione nella nostra progettualità”, sottolinea Cisint.

Il progetto è stato illustrato dai tecnici comunali e dall’Assessore Antonio Garritani. Presente il Sindaco di Ronchi, Livio Vecchiet, Comune interessato all’opera assieme a Monfalcone e il Consigliere regionale Giuseppe Nicoli in videoconferenza.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori