Home / Cronaca / Terremoto, a Castelsantangelo sul Nera il centro 'made in Friuli'

Terremoto, a Castelsantangelo sul Nera il centro 'made in Friuli'

Riccardi all'inaugurazione della struttura polifunzionale, realizzata grazie alla sensibilità di diversi comuni friulani e al coordinamento dei volontari della Protezione civile Fvg

Terremoto, a Castelsantangelo sul Nera il centro 'made in Friuli'

"Siamo particolarmente orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione del centro polifunzionale del Comune di Castelsantangelo sul Nera, piccolo centro montano a una ottantina di chilometri da Macerata, duramente colpito dal terremoto del 24 agosto 2016. Un risultato importante che testimonia quanto il principio di sussidiarietà sia in grado di dare risposte concrete a fronte di un sistema centralista che, in materia di ricostruzione, fatica a trovare soluzioni efficaci in tempi ragionevoli".

Questo il commento del vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi che questa mattina ha partecipato all'inaugurazione della struttura realizzata grazie alla sensibilità e al coordinamento dei volontari della Protezione civile del Distretto del Cormór, la disponibilità della Pro Loco di Pozzuolo del Friuli, le donazioni delle associazioni culturali, sportive, sociali e di privati dei comuni di Basiliano, Campoformido, Lestizza, Martignacco, Mortegliano, Pasian di Prato e Pozzuolo e il contributo economico della Protezione civile della Regione che ha donato 90 mila euro.

"Il nostro motto continua a essere ringraziamo ma non dimentichiamo", sottolinea Riccardi. "In tanti si sono prodigati per aiutare la nostra comunità, chiamata ad affrontare le devastanti conseguenze del sisma del 1976. Per questo non abbiamo esitato ad essere vicini ai sindaci e ai cittadini dei comuni del Distretto del Cormór che si sono attivati in favore della popolazione di Castelsantangelo sul Nera. A tutti loro va il nostro più caloroso ringraziamento".

"Il centro polifunzionale che oggi è stato ufficialmente aperto - ha affermato in conclusione il vicegovernatore - è destinato a diventare un fondamentale luogo di aggregazione per i cittadini della piccola frazione montana".

0 Commenti

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori