Home / Cronaca / Uccide due donne a Villach, poi si spara a Tarvisio

Uccide due donne a Villach, poi si spara a Tarvisio

Dopo aver compiuto il doppio omicidio nella zona del Faaker See, l'uomo si è tolto la vita in un posteggio

Uccide due donne a Villach, poi si spara a Tarvisio

Doppio omicidio questa mattina oltre confine, nella zona di Villach, vicino al Faaker See, in Austria. Due donne sono state uccise da un uomo che poi si è dato alla fuga e ha varcato il confine italiano, raggiungendo Tarvisio. I delitti si sono consumati tra le 7.30 e le 8. La polizia austriaca ha avviato subito le indagini, avvisando le autorità di polizia slovene e italiane, attraverso il centro di cooperazione di Thorl Marglen. Inizialmente, infatti, non si sapeva in quale Stato si fosse diretto il killer nella fuga.

Giunto a Tarvisio, è entrato in una pizzeria del centro, dove si è trattenuto circa un'ora. Nel frattempo, però, è stato rintracciato dalla Polizia di Frontiera di Tarvisio che ha notato il suo furgone nel posteggio del locale pubblico.

L'uomo, 64 anni, alla vista degli agenti, si è tolto la vita con un colpo di arma da fuoco all'interno del mezzo. Prima, aveva sparato all'ex compagna di 62 anni e all'attuale compagna di 56 anni, in due località diverse della zona di Villach. È stata rinvenuta l'arma del delitto nel posteggio del locale pubblico tarvisiano.

Gli agenti della Polizia di Frontiera non hanno fatto in tempo ad avvicinarsi al furgone che hanno sentito gli spari. L'uomo, infatti, ha esploso tre colpi all'interno dell'abitacolo, nel tentativo di togliersi la vita. L'ultimo è andato tristemente a segno. Inutili i soccorsi.

Sul posto gli uomini della Squadra Mobile, diretti dal vicequestore Massimiliano Ortolan, e la Polizia scientifica della Questura di Udine. Le indagini sono coordinate per la parte italiana dalla Procura della Repubblica di Udine.

1 Commenti
Sandro74

Ma come ha fatto a venire in Italia? Il confine non è chiuso?

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori