Home / Cronaca / Udine, un flash mob contro i parcheggi selvaggi

Udine, un flash mob contro i parcheggi selvaggi

Il Comitato Autostoppisti chiama a raccolta i cittadini sabato 14 dicembre alle 18 in piazza Marconi

Udine, un flash mob contro i parcheggi selvaggi

No al parcheggio selvaggio nel cuore di Udine. Un fenomeno che, a detta di molti cittadini, sta diventando una vera e propria ‘epidemia’. Per questo, il Comitato Autostoppisti lancia l’idea di un flash mob, in programma sabato 14 dicembre alle 18 in piazza Marconi, contro l’inciviltà.

“Nelle aree pedonali, sui marciapiedi, in curva, in divieto: spuntano auto dappertutto”, commenta Ivano Marchiol, referente del Comitato Autostoppisti. “Non si può più parlare di episodi, quelli ci sono sempre stati. Ora, invece, si tratta di routine. Una situazione che tutti viviamo giornalmente ormai da mesi e che descrive come il cuore della città sia abbandonato a sé stesso”.

Molti i cittadini, infatti, che segnalano le auto parcheggiate ovunque, noncuranti dei divieti: “Per l’ennesima volta sentiamo dire che questi comportamenti non verranno più tollerati ma – si interroga Marchiol - da quanto sentiamo queste parole? E soprattutto, quando e perché ha avuto origine questa situazione? La risposta è una: la riapertura al traffico del centro cittadino ha dato inizio allo show di inciviltà. Da allora è stato un susseguirsi di messaggi confusi e continui cambi di rotta: centro aperto, chiuso, tram…? Questo “stile” amministrativo ha disorientato e il risultato è l’inciviltà che vediamo, la dequalificazione delle aree più belle della nostra città e della nostra immagine”.

“Sabato 14 – conclude Marchiol - invitiamo tutti gli udinesi che vogliono una città viva, civile e organizzata a venire in piazza Marconi per un flash mob. Venite a vedere con i vostri occhi la differenza: da un lato c’è piazza Marconi aperta alle auto, cioè la loro vecchia e inefficace modalità di gestione dello spazio urbano, e dall’altro lato c’è l’inizio di via Mercatovecchio rifatta e sgombra dalle auto (quello che vedete ora è parte di quello per cui avete firmato). Venite, vi aspettiamo anche per ‘mettere in mora’ l’amministrazione su un destino della via che rimane ancora oscuro. I precedenti parlano di una gran confusione operativa, da ultimo quella di via Aquileia! Via Mercatovecchio non deve subire le stesse vicissitudini”.

1 Commenti
PiDav

Il problema dei parcheggi non è il centro aperto o chiuso ma solo di civiltà e disponibilità di alternative. Questo è il caso in cui un ausiliare al traffico fisso è l'unico monito x coloro che considerano i marciapiedi una estensione open space del loro garage. Ora l'amministrazione di Udine non brilla certo per l'organizzazione della viabilità (vedi come sono stati ridotti i parcheggi liberi a fianco dell'ospedale o di come sono vengono "creati" nuovi parcheggi all'aperto a pagamento occupando di fatto una parte della carreggiata e con il risultato di congestionare ulteriormente il traffico cittadino che si traduce anche in un maggiore inquinamento...) ma il parcheggio o anche la sola sosta dei famosi "solo 5 minuti" in luoghi che sarebbero vietati sono il frutto di inciviltà, menefreghismo, la totale accidia a fare due passi e la mancanza di parcheggi adeguati nelle vicinanze. Buona giornata a tutti.

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori