Home / Cronaca / Un sabato di fuoco sul Carso

Un sabato di fuoco sul Carso

Il vasto incendio a Duino ha mandato per ore in tilt la circolazione. Riaperta la viabilità, resta chiusa la ferrovia. Continuano le bonifiche

Un sabato di fuoco sul Carso

Quello che doveva essere un sabato da bollino nero sull'autostrada, per il secondo esodo delle vacanze, si è trasformato in un giorno da incubo per chiunque dovesse spostarsi da e per Trieste.

Intorno alle 12.15, il Carso ha ripreso a bruciare, tra Duino e il Lisert. Le fiamme, forse scatenate da una scintilla partita da un convoglio in transito, in brevissimo tempo hanno preso vigore, complice anche il borino, lambendo l'autostrada.

Subito sono scattate la chiusura della ferrovia e del tratto dell'A4, con pesanti disagi alla circolazione, ma poi, con l'avanzare delle fiamme e con il traffico sempre più in tilt, è stata necessaria la chiusura anche della Costiera. Le fiamme poi, si sono spostate velocemente verso San Giovanni di Duino. Focolai sono stati segnalati anche oltre la strada sul sentiero Rilke. Per alcune ore nel pomeriggio sono stati evacuati il Conad di Duino e il campeggio. Nove persone, sorprese dal rogo, sono state recuperare via mare dalla Guardia Costriera.

Sul posto immediato intervento in forze dei Vigili del fuoco, anche con autobotte chilolitrica aeroportuale, e di tutte le squadre antincendio della Protezione civile e della Forestale, impegnate in questi giorni nelle bonifiche dei precedenti roghi sul Carso. Immediatamente attivati anche due elicotteri della Protezione civile regionale e, nel primo pomeriggio, anche un Canadair proveniente da Genova.

Alla fine, grazie anche alla pioggia, la situazione è progressivamente migliorata dal tardo pomeriggio. Prima è stata riaperta la Statale 14. Poi, dopo un sopralluogo effettuato dai tecnici di Autovie Venete con la Polizia stradale e dopo il via libera dei Vigili del Fuoco il tratto autostradale della A4 tra Villesse e Sistiana in direzione Trieste è stato riaperto al traffico alle 19.40. Intorno alle 21.30, è stato riaperto anche il tratto tra Sistiana e Villesse in direzione Venezia. Al momento rimangono chiusi l'immissione di Duino in direzione Venezia e l'area di servizio di Duino Nord.

È stato parzializzato anche un tratto di un chilometro - ovvero rimangono chiuse le corsie di marcia ed emergenza (prima e dopo l'area di servizio) - in modo tale che i Vigili del Fuoco possano intervenire tempestivamente nel caso in cui l'incendio divampato nell'area retrostante all'area di servizio dovesse riprendere vigore. Domenica in mattinata sarà effettuato un nuovo sopralluogo da parte di Autovie, Vigili del Fuoco e Polizia Stradale per verificare la situazione dell'autostrada.

Resta, invece, ancora sospesa la circolazione ferroviaria tra Trieste e Monfalcone. Nel pomeriggio di ieri è stato attivato il servizio sostitutivo marittimo, tramite motonave, tra le stazioni di Trieste e Monfalcone. La situazione sarà valutata in mattinata, per capire se sarà possibile riaprire la ferrovia.

AGGIORNAMENTO ORE 8. Sono continuate tutta la notte  le operazioni di spegnimento e di bonifica della zona di Duino colpita ieri dell'incendio. La situazione in serata era nettamente migliorata e ora il rogo è sotto controllo.

Durante la notte le squadre del Corpo Forestale regionale, dei Vigili del Fuoco e dei volontari della Protezione civile hanno svolto stretta sorveglianza e già nella prima mattinata hanno iniziato le operazioni di bonifica in alcuni tratti. Rimangono alcuni focolai circoscritti da controllare e bonificare. Rimane chiusa la ferrovia in attesa dei controlli di sicurezza della linea.

AGGIORNAMENTO ORE 12. Il personale della manutenzione di Autovie Venete è all'opera per togliere alcune limitazioni nell'area di Duino in direzione Venezia. A breve i veicoli potranno nuovamente utilizzare la corsia di marcia nel tratto dove era stato allestito un cantiere di emergenza per consentire ai vigili del fuoco di operare per lo spegnimento dell'incendio. Questa azione consentirà di far defluire il traffico in quel tratto dove la coda ha raggiunto i 5 chilometri. Rimane chiusa l'area di servizio di Duino Nord e l'ingresso dello svincolo di Duino in direzione Venezia.

Articoli correlati
0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori