Home / Cronaca / Una frana minaccia l'abitazione, famiglia sfollata

Una frana minaccia l'abitazione, famiglia sfollata

Allarme a Forni di Sotto. Il sindaco Coradazzi ha allertato pompieri e protezione civile

Una frana minaccia l'abitazione, famiglia sfollata

In località Auza, a Forni di Sotto, si è sganciato un masso da un gruppo di rocce che si trovano a ridosso di un'abitazione dove vive una famiglia. Pareva si trattasse di un distacco isolato.

"Sembrava fossero rocce compatte - dice il sindaco Claudio Coradazzi a Telefriuli - perché è da decenni che insistono sul terreno, senza creare problemi. In tanto tempo non si sono mai sganciate. Invece oggi è successo". Quella che si è staccata è una pietra di grandi dimensioni, sull'ordine dei dieci quintali di peso; si è staccata dal conglomerato e ha terminato la sua corsa contro la casa.

"Il problema - continua il primo cittadino - è che, se dovesse sganciarsi anche il resto del conglomerato, il distacco metterebbe in serio pericolo il fabbricato e, di conseguenza, le persone che ci vivono all'interno".

Il sindaco ha immediatamente inviato una comunicazione alla Protezione Civile che domani, assieme a lui, farà un sopralluogo per capire il da farsi e se ci sia o meno pericolosità di sgancio gli altri massi. "Temiamo che possa sussistere la seconda ipotesi. Alcuni massi sono solamente appoggiati. Quindi pericolanti. Abbiamo preventivamente chiesto ai proprietari di uscire di casa, almeno per stanotte, poi domani decideremo".

"Abbiamo fatto intervenire, per un primo per un primo controllo, i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Tolmezzo e ho preso contatti con l'albergo diffuso Dolomiti di Forni Sotto che ha gentilmente acconsentito a ospitare, per questa stasera, in via precauzionale, la famiglia minacciata dalla pietre. Valuteremo come intervenire per mettere subito in sicurezza il fabbricato".

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori