Home / Cultura / ‘Psicosi delle 4.48’ con Daniela Virgilio

‘Psicosi delle 4.48’ con Daniela Virgilio

Al Paff! di Pordenone, il 31 luglio, l'attrice romana conosciuta dal pubblico come 'Patrizia' di ‘Romanzo Criminale’

‘Psicosi delle 4.48’ con Daniela Virgilio

In scena al Paff!, il palazzo Arti Fumetto Friuli di viale Dante 33, nell’ambito di Estate a Pordenone 2019, Daniela Virgilio, attrice romana conosciuta dal pubblico per la sua interpretazione del ruolo di “Patrizia” nella serie cult ‘Romanzo Criminale’, interpreterà il monologo della drammaturga britannica Sarah Kane dal titolo Psicosi delle 4.48. E' il testamento ultimo di una donna dilaniata tra il suo amore utopico per la vita come dovrebbe essere e una realtà di falsità e menzogne. Il titolo allude a quell’ora precisa, nel cuore della notte, ritenuta il momento di maggiore attrazione verso il suicidio.

Attraverso una scrittura estrema, Sarah Kane ha avuto il coraggio di urlare fuori dai denti il disagio che ognuno di noi prova nella logica della sopravvivenza umana. Virgilio interpreta un monologo sincero, rivelatore, ironico e doloroso, che culmina nell’unica via possibile: il suicidio. Un atto di giustizia, liberatorio e consapevole. 
Un gesto verso un oltre in cui si possa finalmente essere coerenti a ciò che si è.
 Il monologo alterna parole e azioni fisiche, conducendo lo spettatore in tre luoghi distinti: il presente, che vede la protagonista difendere la sua scelta di fronte a medici, amici e parenti; la stanza della sua mente, a volte confusa, altre volte lucida e infine la sua memoria, un viaggio emotivo nel passato traumatico. Uno spazio, una sedia, una donna, un corpo, una voce. La psicosi è l’ora di lucidità in cui tutto ci è svelato. 

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori