Home / Cultura / A tu per tu con il Craf

A tu per tu con il Craf

Il Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia si presenta il 30 novembre e il 14 dicembre con due nuove dirette Facebook 'dietro le quinte'

A tu per tu con il Craf

Il Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia di Spilimbergo si prepara a lanciare due nuovi appuntamenti del live talk “20 minuti con il CRAF”, il format su Facebook ideato per intrattenere il pubblico dal primo lockdown. Questa volta gli incontri saranno completamente dedicati ai collaboratori dell'ente. "Presentiamo la nostra squadra – spiega il direttore Alvise Rampini – per far conoscere ed apprezzare al pubblico le risorse umane che lavorano al CRAF. Il 30 novembre alle 19 si parlerà di archivio e delle professionalità coinvolte in questo settore: dalla nostra restauratrice Eugenia Di Rocco, al responsabile Stefano Perulli, alla catalogatrice Teodora Boldini, al responsabile del laboratorio digitale Igor Londero, tutti indispensabili alla filiera della conservazione”.

L’archivio del CRAF è un forziere di memoria storica e una finestra sulla fotografia contemporanea, perché accoglie al suo interno immagini di matrice differente per tecnica e stile: “Ciascuna opera preservata nel tecnologico deposito climatizzato è un oggetto fisico da salvaguardare attraverso azioni multidisciplinari – sottolinea Alvise Rampini – . Non potendo aprire i nostri uffici al pubblico in questo momento, facciamo parlare le persone che ci lavorano per valorizzare il loro intervento e per comprendere cosa accade nel nostro Centro”.


Il CRAF non è solo archivio, ma anche organizzazione delle mostre che ne promuovono i contenuti. Il secondo appuntamento live in programma il 14 dicembre sarà centrato particolarmente sul settore mostre ed eventi con le due dipendenti Lara Zilli e Maria Santoro: “Costruire un progetto espositivo, curare i dettagli e seguire un’artista, scegliere i materiali, sostenere una mostra attraverso una efficiente strategia di comunicazione e ancora fare bilanci, seguire la contabilità di un ente complesso – conclude Rampini – sono azioni di cui si parla sempre poco ma che hanno un importante riverbero sul funzionamento e sull’immagine pubblica del CRAF”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori