Home / Cultura / Accordo tra le case editrici Italo Svevo di Trieste e la Riveneuve di Parigi

Accordo tra le case editrici Italo Svevo di Trieste e la Riveneuve di Parigi

L’obiettivo è di produrre insieme nelle due lingue piccoli libri che esprimano e rafforzino l’originalità della piccola editoria e la tradizione artistica europea

Accordo tra le case editrici Italo Svevo di Trieste e la Riveneuve di Parigi

In sintonia con quanto avvenuto con la firma del trattato del Quirinale fra Italia e Francia, due piccoli editori dei medesimi Paesi hanno creato una nuova, coerente piccola alleanza editoriale franco-italiana. L’editore Alberto Gaffi della triestina Italo Svevo e Gilles Kraemer della parigina Riveneuve si sono uniti con l’intento di produrre insieme nelle due lingue piccoli libri che vogliono esprimere e rafforzare l’originalità della piccola editoria e la tradizione artistica europea.

“Si tratta - hanno anticipato i firmatari - di un piccolo laboratorio officinale dove estrarre l’essenza delle pluralità identitarie continentali, in un odore che sia sintesi e al contempo rispetto. Un’officina pronta a ricevere, ma soprattutto a commissionare, testi e immagini. Ogni libro, infatti, come il prototipo, si concentrerà su un tema, volutamente ampio, che gli artisti potranno interpretare liberamente nel loro estro estetico e narrativo”.


“Per rispondere all’andamento accelerato del contemporaneo - spiega l’editore della Italo Svevo di Trieste, Alberto Gaffi - si propone una lettura lenta con il brio dove il piacere della lettura concede di ben ponderare”.
L’atto verrà formalizzato dall’editore italiano Alberto Gaffi (Italo Svevo – Trieste) e dall’editore  francese Gilles Kraemer (Riveneuve – Parigi) domenica 5 dicembre alle 12.30 presso il Business Center della Nuovola di Roma.
Ai primi due marchi alleati ITALO SVEVO e Riveneuve si auspica possano aggiungersi anche altri colleghi: in particolare sono in fase molto avanzata nuove intese con editori di lingua tedesca e sloveni. L’intento sarà quindi non di escludere le diverse voci, ma di rappresentare le novità, da qualunque parte arrivino.

Il prototipo di questa serie è “Il riccio e altre bestiarietà” e sarà dedicato al tema degli animali, sia reali che di fantasia. Gli autori che sono stati scelti per inerpretarlo insieme sono l’italiano Carlo Alberto Parmeggiani e il francese Roland Cailleux. A completamento dell’opera, i disegni del francese Pascal Colrat e la grafica dell’italiano Maurizio Ceccato. Nota non trascurabile, tutti i libri, sia quelli in lingua italiana che quelli in lingua francese, saranno stampati nel Nordest italiano.

Il libro “Il riccio e altre bestiarietà” sarà presentato alla fiera del libro Più Libri Più Liberi, in programma al Centro Congressi de la Nuvola di Roma da 4 all’8 dicembre, mentre l’accordo fra Trieste e Parigi, verrà firmato dall’editore italiano Alberto Gaffi (Italo Svevo – Trieste) e dall’editore francese Gilles Kraemer (Riveneuve – Parigi) domenica 5 dicembre alle 12.30 presso il Business Center.

“Il riccio e altre bestiarietà”uscirà nelle due edizioni contemporaneamente nel mese di gennaio in tutte le librerie francesi e italiane, con lo stesso prezzo e la medesima veste grafica.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori