Home / Cultura / Aspettando il Festival del Giornalismo

Aspettando il Festival del Giornalismo

Prosegue l'antipasto della rassegna: giovedì 6 giugno dopppio appuntamento al Trieste Airport

Aspettando il Festival del Giornalismo

Dopo il primo degli incontri di "Aspettando il Festival..."a Fogliano Redipuglia, dedicato al legame tra sport e felicità, la quinta edizione del Festival del Giornalismo organizzato dall'associazione culturale Leali delle Notizie di Ronchi dei Legionari, prosegue con la seconda serata giovedì 6 giugno al Trieste Airport con due appuntamenti.

Alle 20 nella sala espositiva Furio Lauri sarà inaugurata la mostra "Appunti fotografici" di Pietro Del Re (giornalista La Repubblica) che converserà con Alessandro Di Giusto (giornalista Il Friuli). Alle 21 nella sala conferenze Filippo Zappata si svolgerà il panel “Dal Trattato delli Uccelli di Leonardo da Vinci all’atterraggio su Marte. Dalle esperienze di volo di Da Vinci alla sperimentazione odierna” che, in occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci vuole affrontare, proprio nella sede aeroportuale, il tema dell'evoluzione del volo dalle prima macchine inventate dal talento universale del Rinascimento fino alle ultime scoperte spaziali. Interverranno Gregory Alegi (giornalista e storico aeronautico), Gianmarco Di Loreto (comandante 311esimo gruppo volo Rsv), Giovanni Battista Carulli (presidente Arma Aeronautica Trieste, Fiume, Dalmazia e docente della facoltà di geologia di Trieste), Walter Villadei (cosmonauta italiano), introdotti e moderati da Andrea Soro (Direttore Risorse Umane Insiel, già responsabile PR Pattuglia Acrobatica Nazionale). E' previsto il parcheggio gratuito al P8 del Polo Intermodale.

Per la terza serata, venerdì 7 giugno alle 20.30, il Festival si sposterà in comune di Sagrado con un cambio di location: a causa di uno smottamento del bordo di carreggiata, la strada che conduce al piazzale del Monte San Michele è stata chiusa e quindi l'incontro si svolgerà in piazza a San Martino del Carso (in caso di maltempo nella sala polifunzionale del comune di Sagrado). Nei luoghi che furono scenario della Grande Guerra e nel paese ricordato da Ungaretti in una sua celebre poesia, si parlerà della tragedia di tutte le guerre con il panel “Fare la guerra per vivere in pace: il più grande controsenso di ogni epoca”.

Ci sarà un cambio anche nei relatori. Introdotti e moderati da Vicsia Portel (giornalista e caporedattore Mediaset) interverranno Gian Micalessin (giornalista de Il Giornale), Marco Cimmino (giornalista, storico militare, specialista della Prima Guerra Mondiale) e Elisa De Zan (esperta specializzata sui siti della Grande Gurra, ideatrice e divulgatrice di “Scrittrici nella bufera: la parola alle donne”, dedicato alla scrittura femminile durante il Primo Conflitto Mondiale). Da ricordare che questo appuntamento è inserito nel programma di formazione dell'Ordine dei Giornalisti-Consiglio Nazionale che contribuiscono all'acquisizione dei crediti formativi. L'iscrizione si può effettuare sulla piattaforma Si.Ge.F.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori