Home / Cultura / Giorno del Ricordo, gli italiani dimenticati di Mauro Tonino

Giorno del Ricordo, gli italiani dimenticati di Mauro Tonino

Giorno del Ricordo, gli italiani dimenticati di Mauro Tonino

Il volume contiene un’analisi storica sulle origini dei conflitti etnici e su quanto accadde verso la fine del II conflitto mondiale in Istria e Dalmazia, ma anche in Friuli

È in uscita in questo giorni, proprio nell’approssimarsi del “Giorno del Ricordo”, l’ultimo libro di Mauro Tonino, “Italiani dimenticati – Viaggio nei drammi del Confine Orientale” (ed. Orto della Cultura).

Il volume contiene un’analisi storica sulle origini dei conflitti etnici e su quanto accadde verso la fine del II conflitto mondiale in Istria e Dalmazia, ma anche in Friuli, Porzus, i cosacchi, la strage di Torlano e altro. Tonino nel suo libro evidenzia la complessità della questione del Confine Orientale, perché all’interno dei due schieramenti in campo permanevano posizioni differenti in merito a quello che doveva essere il destino del Friuli e della Venezia Giulia. Nel volume sono riportati anche alcuni documenti inediti, interviste all’ultimo testimone delle foibe e casi emblematici, come la sparizione del notaio Gorlato per mano titina, nonostante la sua comprovata collaborazione con le formazioni partigiane dell’Istria, attestata dai documenti ufficiali riportati proprio da Tonino in un capitolo della sua opera.


Il libro raccoglie inoltre le testimonianze di dieci viaggi dell’autore alle foibe di Kosevnic, Gargaro, Tarnova, Vines, Verco di Canale e a Borovnica, sede di un campo di concentramento dove furono internati migliaia di soldati italiani, molti dei quali giacciono ancora lì, e per ultime riporta le considerazioni sulla strage di Vergarolla.
Con questo, Tonino è al settimo libro pubblicato, sull’argomento ricordiamo il suo precedente romanzo storico sull’esodo e le foibe “ROSSA TERRA”, un volume di successo presentato in molte località italiane e in diversi licei come lezione di storia.


“Italiani dimenticati” è stato presentato oggi in conferenza stampa alla Camera dei Deputati, in occasione del Giorno del Ricordo.
“Oggi è la giornata del ricordo delle vittime di uno dei periodi più tragici della storia italiana del ‘900, una giornata che per oltre un cinquantennio non è mai esistita, non è mai stata presa in considerazione - ha detto il deputato di Forza Italia, Roberto Novelli, nel corso della presentazione del libro ‘Italiani dimenticati’. L’esponente azzurro ha definito il volume “un viaggio nella storia per raccontare le verità sul dramma delle foibe e dell’esodo istriano, attraverso delle testimonianze che hanno poco da equivocare su quello che fu quel tragico momento, non riconosciuto dalla Repubblica italiana per troppi decenni”.

“Con questo libro – ha spiegato l’autore, Mauro Tonino – cerco di portare a conoscenza del vasto pubblico un tema così complesso, che merita un inquadramento storico corretto. Se è vero che con Tito si concluse il processo di snazionalizzazione degli italiani in Istria e Dalmazia, pochi ricordano che ciò cominciò sotto gli Asburgo, rompendo l’equilibrio secolare che la Repubblica serenissima di Venezia aveva costruito nel tempo fra le varie popolazioni che vivevano in quelle terre. La situazione storica del confine orientale è assi complessa e l’analisi condotta nel testo getta una nuova luce per comprendere appieno ciò che è avvenuto, accendendo un faro sui ritardi, le omissioni e le connivenze che ci furono”. 

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori