Home / Cultura / I Benandanti in versione illustrata

I Benandanti in versione illustrata

Alessandro d’Osualdo/ Sandri Di Suald ha realizzato un libro illustrato, trilingue, quasi ‘rococò’ per la leggerezza composita ed eclettica che ne analizza e sminuzza i vari aspetti

I Benandanti in versione illustrata

Autore di un fumetto ‘di culto’ come Tarvos e di libri come Arrivano i Longobardi! e Salvans, sempre caratterizzati dai suoi disegni fantasmagorici, Alessandro d’Osualdo/ Sandri Di Suald ha alle spalle un’attività costellata da una serie di pubblicazioni a carattere storico e didattico, realizzate con studiosi, professionisti e istituzioni, dalle Gnots furlanis alla valorizzazione della Protostoria in Friuli, per non tacere delle mostre organizzate e di quelle che lo hanno visto protagonista. Il suo ultimo lavoro, Benandants, o la art dal ben batisi tes gnots des timporis, realizzato grazie all’associazione culturale ‘La Grame’, è un volume di oltre cento pagine e altrettante illustrazioni realizzate con varie tecniche. Un libro illustrato, trilingue (in friulano, italiano e inglese), quasi ‘rococò’ per la leggerezza composita ed eclettica che, partendo da una storia nota a livello internazionale grazie al saggio di Carlo Ginzburg, ne analizza e sminuzza i vari aspetti offrendo più interrogativi che risposte.

Guerrieri del Bene che combattono in spirito i Malandants per i frutti della terra, a ogni stagione, nelle notti dei giovedì di Tempora, i Benandants sono legati al ciclo della terra. Ai combattimenti, che hanno chiari riferimenti alla fertilità, ci vanno solo i predestinati, uomini e donne: quelli nati ‘con la camicia’, avvolti ancora nel sacco amniotico, e lo fanno in spirito dopo essere usciti dal corpo. Se vincono le battaglie sul piano ‘astrale’ – armati di mazze di finocchio selvatico contro il sorgo degli avversari -, la terra fruttificherà bene, altrimenti sarà carestia o giù di lì. Partendo da questi rituali, già analizzati da molti scrittori e saggisti, Di Suald crea un percorso intrigante, fatto di testi e di immagini che pongono il libro al di fuori da quanto sinora pubblicato, con riferimenti grafici all’arte moderna e contemporanea con citazioni riconoscibili, ma anche un’atemporalità insospettata.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori