Home / Cultura / L'Ecomuseo e gli enigmi del monte San Simeone

L'Ecomuseo e gli enigmi del monte San Simeone

Mercoledì 14 novembre alle 20 sarà presentato a Bordano, nella sala consiliare, l'ultimo Quaderno dell'Ecomuseo della Val del Lago

L\u0027Ecomuseo e gli enigmi del monte San Simeone

Mercoledì 14 novembre alle 20 sarà presentato a Bordano, nella sala consiliare, l'ultimo Quaderno dell'Ecomuseo della Val del Lago, il n. 8, che  presenta le ricerche dallo studioso udinese  Sabino Leskovic svolte sino agli anni '50 sul monte San Simeone e sulle zone circostanti: un lavoro che lo appassionò a lungo e che fu praticamente l’ultimo della sua vita, tanto da rimanere incompiuto in alcune parti. La pubblicazione «Il Monte San Simeone ed i suoi enigmi» è stata curata da Danilo Bressan, con la collaborazione di Pieri Stefanutti del Centro di documentazione sul territorio e la cultura locale del Comune di Trasaghis e  di Luigi Stefanutti, Coordinatore dell’Ecomuseo.  Nella presentazione di mercoledì, a illustrare le caratteristiche e l'importanza del lavoro, oltre ai curatori, interverrà il professor Angelo Floramo, direttore della Biblioteca Guarneriana di San Daniele e appassionato ricercatore di storie e tradizioni friulane.

Da anni i Quaderni dell’Ecomuseo della Val del Lago cercano di  fornire materiali di documentazione utili alla comprensione degli aspetti naturalistici e culturali del territorio che sta attorno al Lago di Cavazzo / Tre Comuni e in questa occasione sono rivolti a esemplificare le ricerche di Leskovic relativamente alla conoscenza degli antichi insediamenti e dei castelli che anticamente erano posti attorno al monte, nonché al complesso patrimonio di leggende e tradizioni popolari che riguardano il monte.

Si tratta di un'opera rimasta incompiuta in quanto la morte, sopravvenuta nel 1957, non consentì a Leskovic di completare il lavoro. La ricerca, nel Quaderno dell'Ecomuseo,   è stata messa assieme con rispetto, cercando di ricomporre anche buona parte delle note, dei riferimenti, dei rimandi rimasti indefiniti. In appendice alla trascrizione dei capitoli e ai riferimenti bibliografici del Leskovic, viene infatti riportato un aggiornamento della bibliografia allo stato attuale, seguito da brevi considerazioni sugli argomenti trattati, anche alla luce di alcuni documenti non citati dal Leskovic. Il quadro complessivo viene comunque a testimoniare, una volta di più, l'amore e l'interesse di Sabino Leskovic per la zona attorno al Lago.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori