Home / Cultura / La storia del Divo C.

La storia del Divo C.

Marina Forte, socia della cooperativa sociale Venchiarutti & Giove di Osoppo, si occupa delle attività educative con gli anziani e con i bambini e ha scritto una storia sul Covid 19

La storia del Divo C.

Marina Forte, socia della cooperativa sociale Venchiarutti & Giove di Osoppo, si occupa delle attività educative con gli anziani e con i bambini. Proprio pensando a loro, Forte ha scritto una storia sul Covid 19, 'La storia del Divo C.'. Diciannove, appunto. 

 

Era iniziato l’anno 2020... BEL NUMERO!! pensava la gente, chissà che belle cose ci porterà il nuovo anno!!
Ma qualcun altro diceva: “AN BISEST, NIE DI SEST!”
Passato Gennaio, alla televisione si sente parlare di un certo Divo che si chiama C. Diciannove, ha origini orientali, Cinese di Wuhan, ha una forte personalità, ha dei super poteri, corre veloce, è capace di attraversare anche l’oceano….
Vola in aereo, viaggia sulle navi….
I telegiornali non parlano d’altro: C. Diciannove di qua...C. Diciannove di là… ha fatto così, ha fatto colà….

Il Divo, la cui fama è ormai mondiale, decide di far visita all’Italia, arriva nel mese di Febbraio quando tutti stanno festeggiando il Carnevale.
C. Diciannove a dire il vero non è da considerarsi un ospite gentile, dove arriva porta una cattiva influenza, le persone che lo avvicinano si ammalano. Allora i medici si mettono in allarme e si trovano ad affrontare una situazione piuttosto seria: isolare il più possibile il Divo C. Diciannove!!
Il Ministro, dopo aver consultato i medici, decide che il Carnevale di quest’anno non si potrà festeggiare, C. Diciannove potrebbe travestirsi per andare alla sfilata delle maschere di Venezia!
Ci sono anche altri luoghi pubblici dove il Divo potrebbe nascondersi: parchi, scuole, cinema e teatri...negozi di scarpe e vestiti… lui è molto vanitoso
Il Ministro decide di chiudere anche alcune fabbriche e chiede a tutti gli italiani di non uscire di casa per evitare di incontrare C. Diciannove….
Arriva il mese di Marzo, ed ancora il Divo C. Diciannove non è stato isolato, il ministro prende misure ancor più drastiche: oltre a negozi e cinema, le persone non si devono spostare dal proprio comune, se non per fare la spesa….
Per fortuna ci si può telefonare, dice qualcuno… e ci sono i telefoni con i quali oltre alla voce ci si può anche vedere!!
Chi abita in condominio esce sul terrazzo e si mette a cantare, i bambini disegnano arcobaleni sulle lenzuola e li appendono fuori per colorare la città, altre persone si offrono di dare un aiuto a chi non può muoversi nemmeno per fare la spesa… c’è chi ogni sera alle ore 9 in punto si mette a pregare o a meditare….
Poi c’è la Terra che continua a fiorire, il cielo da qualche tempo è più blu perché gli aerei non volano, l’aria è pulita grazie al poco traffico, gli uccelli cantano a squarciagola per la contentezza!!
E di notte se guardi in su vedi un mare di stelle che brillano di una luce intensa, pare ci dicano
GRAZIE!!
Succede che, dopo quasi due mesi, il Divo C. Diciannove non è più così famoso, anzi molti non ne vogliono sentir parlare, i medici stanno trovando dei farmaci e delle terapie che potranno metterlo a tacere… e lui così com’è arrivato se ne andrà dall’Italia salutato solo da lontano!

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori