Home / Cultura / Le 'Parole Belle' di Luchetta Poetry Slam

Le 'Parole Belle' di Luchetta Poetry Slam

Le \u0027Parole Belle\u0027 di Luchetta Poetry Slam

Il contest online di poesia si avvia verso la pubblicazione dei componimenti e verso le votazioni della giuria popolare, seguite da quelle della giuria di esperti

Approda alla seconda fase con le votazioni della giuria popolare il Luchetta Poetry Slam: progetto di comunicazione creato ad hoc per la Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin dall’agenzia di servizi artistici e creativi Vitale. Il contest online di poesia, pensato per sostenere l’attività della Fondazione attraverso le Parole belle che ne rappresentano i suoi valori, ha raccolto molte adesioni e si avvia verso la pubblicazione dei componimenti e verso le votazioni della giuria popolare, alle quali seguiranno quelle della giuria di esperti.

 

Le Parole belle della Fondazione hanno ispirato una sentita partecipazione: le poesie arrivano da tutta la Regione FVG e anche dal triveneto, alcune scritte alcune recitate in video selfie, alla ricerca della forma performativa tanto cara agli slam internazionali. Fa tenerezza la poesia che la piccola Bianca di 4 anni ha suggerito all’adulto Giancarlo. Ma scrive anche Giulio di 84 anni. E c’è chi sceglie di scrivere a quattro mani con il proprio compagno e chi, come Cristina da Trieste, si appella a visioni positive quale augurio per la Fondazione con le sue “Gocce di speranza piovono continue…”. E poi c’è anche Paola che confessa che è la prima volta che si cimenta in versi, ma che si è sentita stimolata dai valori delle Parole belle e dalla stima che sente per la Fondazione.

Ci si aspetta di ricevere ancora qualche componimento in queste ultime ore, prima della scadenza del 31 maggio. Poi tutte le poesie saranno messe online sulla pagina Facebook del Luchetta Poetry Slam per poter essere votate con i like dalla giuria popolare entro il 21 giugno. Questo voto andrà a sommarsi a quello della giuria presieduta dal vice campione mondiale di Poetry Slam Luca Bernardini che, assieme ad altri colleghi, attori e creativi, andrà a decretare i tre vincitori entro la fine di giugno.

 

La Fondazione Luchetta con questo contest di poesia ha fatto breccia in molti animi, raccogliendo anche l’adesione di tanti testimonial pubblici come la giornalista Giovanna Botteri, il giornalista e imitatore Andro Merkù, l’attore Lorenzo Acquaviva, l’attrice Martina Valentini Marinaz, il calciatore Andrea Mitri, il Presidente di Barcolana Mitja Gialuz e molti altri che hanno accolto l’idea di sostenere l’evento, realizzando dei video-selfie in cui suggeriscono ai partecipanti le Parole belle a cui ispirarsi.

  

Il progetto di campagna comunicativa realizzata da Vitale è curato da Lorenzo Zuffi attore e cofondatore di Vitale e dalla pubblicitaria Paola Russo alla supervisione strategica e creativa. Vitale nasce come progetto di eTielleZeta (collettivo di artisti e creativi) che con questa idea progettuale ha vinto il bando di finanziamento sulla linea POR FESR 2014-2020 2.1.b.1 della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, coordinato da Area Science Park, con Innovation Factory a fare da incubatore.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori