Home / Cultura / Lezioni da un manicomio di frontiera

Lezioni da un manicomio di frontiera

Giovedì 27 agosto, alla Stazione Rogers di Trieste, sarà presentato il libro. Evento a cura dell'Ateneo giuliano

Lezioni da un manicomio di frontiera

Nell'ambito delle manifestazioni legate a Esof, giovedì 27 agosto dalle 19.00 alle 21.00 presso la Stazione Rogers, verrà presentato il libro "Riparare l’umano. Lezioni da un manicomio di frontiera". Partendo dal doppio significato che il verbo riparare ha in italiano, aggiustare e proteggere, nel corso dell’incontro si mettono a confronto l’architettura, che da sempre ha il compito di offrire un rifugio e che oggi si propone di riaggiustare preesistenze e tessuti urbani, e la psichiatria, che nella sua storia ha preteso di riparare la mente del folle, proteggendo lui, e la società attraverso l’internamento.

Il confronto è indispensabile se l’ex manicomio di cui si progetta il riuso è quello in cui è nata la battaglia per i diritti delle persone con disturbi mentali che metterà al bando, con la legge Basaglia del 1978, una tipologia architettonica, quella dell’ospedale psichiatrico, divenuta simbolo della negazione di quei diritti.


L'evento è a cura dell'Università degli Studi di Trieste, Dipartimento di Ingegneria e Architettura, in collaborazione con Associazione E.N. Rogers, LetteraVentidue, TAMassociati, LEMUR. Urban Emergency Laboratory.

Interverranno gli autori Raul Pantaleo, architetto e cofondatore di TAMassociati, Venezia; Laura Candelpergher, architetto, TAMassociati, Venezia; Raoul Kirchmayr, docente di Estetica, Università degli Studi di Trieste; Luca Merlini, Ecole Nationale Supérieure d’Architecture de Paris-Malaquais; Valentina Rodani, dottoranda in Composizione architettonica e urbana, Università degli Studi di Trieste; Marco Terranova, architetto, LEMUR. Urban Emergency Laboratory, Barcellona; Benedetta Rodighiero, architetto, LEMUR. Urban Emergency Laboratory, Barcellona; In dialogo con Pompeo Martelli, direttore del Museo Laboratorio della Mente, Roma. Moderano Giuseppina Scavuzzo, docente di Composizione architettonica e urbana, Università degli Studi di Trieste e Sergio Pratali Maffei, docente di Restauro, Università degli Studi di Trieste.

 

La prenotazione è obbligatoria, qui il form da compilare

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori