Home / Cultura / Mittelfest, anticipato l'incontro con l’ex Primo Ministro greco Papandreou

Mittelfest, anticipato l'incontro con l’ex Primo Ministro greco Papandreou

Mittelfest, anticipato l\u0027incontro con l’ex Primo Ministro greco Papandreou

Venerdì 19 luglio appuntamento con il politico ellenico inserito nell'ambito del Focus sulla Grecia

È stato anticipato a domani venerdì 19 luglio l’incontro con l’ex Primo Ministro greco Giorgos A. Papandreou a Mittelfest. Il politico ellenico è stati infatti eletto alle ultime elezioni per il “Movimento per il Cambio” nel consiglio regionale di Achaia (ovest Grecia): per obblighi istituzionali non gli è stato dunque possibile confermare la sua presenza come da calendario sabato 20, poiché coincideva con la riunione del Consiglio.

Ma ha comunque voluto onorare l’impegno preso con Mittelfest, anticipando di un giorno il forum che si terrà domani alle 18.30 nella Chiesa Santa Maria dei Battuti.
All’interno del Focus sulla Grecia, che ha caratterizzato questa edizione di Mittelfest con 6 spettacoli tra danza e teatro e l’incontro con il direttore dell’Athens Digital Arts Festival, il nuovo appuntamento ‘Mittelforum’ con l’ex Primo Ministro greco dà la possibilità di entrare dentro la storia recente del Paese, che è stato culla della nostra civiltà.
Sarà lo stesso Direttore artistico di Mittelfest Haris Pasovic a dialogare con Papandreou, per ripercorrere con lui le tappe sociali e culturali che hanno portato la Grecia, sull’orlo di una terribile crisi nel 2015, a riacciuffare la strada della ripresa, senza mortificare la sua vocazione d’arte.

Giorgos Papandreou è il terzo capo del governo della dinastia politica dei Papandreou. È figlio dell'ex primo ministro greco Andreas Papandreou (fondatore del Pasok al termine del regime dei colonnelli) e nipote di Georgios Papandreou (nominato capo del governo greco in esilio nel 1944, durante l'occupazione italo-tedesca). È nato negli Usa da madre statunitense, laureato in Sociologia dopo aver studiato a Harvard, in Svezia e a Londra. Diviene deputato al Parlamento Ellenico al momento in cui il padre Andreas è nominato primo ministro. È stato ministro della Pubblica Istruzione e degli Affari Religiosi per due volte (1988-1989 e 1994-1996). Nel 1999, sottosegretario agli esteri, sostituisce il ministero degli esteri in carica, dimessosi a seguito dell'affare Öcalan. È ministro degli Affari Esteri dal 1999 al 2004.

Giorgos Papandreou si impegna a rinnovare il Pasok, ed è diventato presidente dell'Internazionale Socialista nel 2006. Alle elezioni parlamentari del 2009 ha sconfitto Costas Karamanlis, presidente uscente e dimissionario. Il nuovo governo di Giorgos Papandreou si insedia il 6 ottobre 2009.

Subito dopo la formazione del suo governo, Giorgos Papandreou ha rivelato la criticità della situazione finanziaria del paese, dichiarando che i precedenti governi greci avevano falsificato i dati di bilancio dei conti pubblici per permettere alla Grecia di entrare nell'euro, denunciando così il rischio di bancarotta del Paese. A seguito di questo all'inizio del mese di maggio 2010 è stato definito un pacchetto di 110 miliardi di euro di aiuti in 3 anni, da parte dei paesi della zona euro, alla Grecia.
Il 3 gennaio 2015 Giorgos Papandreou esce dal PASOK formando una nuova organizzazione denominata Movimento dei Socialisti Democratici.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori