Home / Cultura / Raffaele Morelli insegna a ritrovare la propria autostima

Raffaele Morelli insegna a ritrovare la propria autostima

Dopo gli anni bui della pandemia, a PordenonePensa arriva lo psichiatra e psicoterapeuta

Raffaele Morelli insegna a ritrovare la propria autostima

PordenonePensa 2022 prosegue martedì 7 giugno alle 20.30 nel Chiostro della Biblioteca Civica di Pordenone (in caso di maltempo all’auditorium Concordia, via Interna) con l’incontro intitolato “Dall’insicurezza all’autostima”.

Il protagonista della serata sarà lo psichiatra e psicoterapeuta Raffaele Morelli, sarà intervistato dal presidente della fondazione Il Vittoriale degli Italiani e curatore della rassegna Giordano Bruno Guerri. Dietro le quinte c’è, come sempre, il Circolo culturale Eureka che organizza la IVX edizione in collaborazione con il Comune di Pordenone, con il contributo di Regione, Fondazione Friuli, Pordenone Fiere e di un nutrito pool di sponsor privati.

Alzi la mano chi non ha provato paura di parlare davanti agli altri, di esprimere un’opinione, di essere al centro dell’attenzione. La paura di essere giudicati è causa di insicurezza e minaccia la nostra autostima, a maggior ragione in questo periodo post-Covid, che è stato latore di cattive notizie e brutti pensieri ma anche di una prolungata instabilità economica e psicologica. Raffaele Morelli – il cui libro “Quella maledetta paura di non essere all’altezza” è in uscita in questi giorni - ci insegna come superare le paure e riappropriarsi di se stessi. “Bastano pochi attimi per cambiare totalmente il modo di vedere noi stessi – dice – pochi istanti di percezione producono gocce di cambiamento inimmaginabili”.

Morelli si è laureato in medicina e chirurgia, quindi ha ottenuto le specializzazioni in psichiatria e psicoterapia. Dirige la rivista mensile Riza Psicosomatica ed è presidente dell’omonima associazione. Ha dato alle stampe numerosi libri, tra i quali negli ultimi anni “Venirne fuori” (2020), “Vincere l’ansia” (2021) e “Breve corso di felicità” (2017).

PnPensa prosegue, giovedì 9 giugno alle 20:30 nel Chiostro della Biblioteca Civica di Pordenone (in caso di maltempo nella sala della Regione, via Roma), con il confronto sulla giustizia tra l’ex magistrato Carlo Nordio e l’autore/giornalista Filippo Facci.

Gli ospiti si tratterranno, alla fine degli incontri, per firmare i libri, che potranno essere acquistati in loco.

L’entrata, come da consuetudine, è libera. Non è necessaria prenotazione, mentre in caso di svolgimento dell’evento al chiuso è obbligatorio utilizzare la mascherina Ffp2.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori