Home / Cultura / Sache, arte e creatività in Fiera a Pordenone

Sache, arte e creatività in Fiera a Pordenone

Prima dell'evento, nel 2021, previsti corsi di formazione dedicati a musei, istituzioni, imprese culturali e creative

Sache, arte e creatività in Fiera a Pordenone

"L'emergenza legata alla pandemia da Covid-19 ha messo a dura prova il tessuto economico, culturale e turistico della nostra regione, ma, grazie anche alle opportunità offerte dal progetto Sache, potrà rappresentare un'occasione di sviluppo, come nel caso di Aquileia". Ad affermarlo è l'assessore regionale alla Cultura e allo Sport Tiziana Gibelli, tirando le somme del progetto Sache, finanziato dal programma Interreg Central Europe di cui la Direzione centrale cultura e sport della Regione Friuli Venezia Giulia è partner.

L'obiettivo del progetto è quello di mettere a punto strategie di sviluppo integrato locale in grado di valorizzare e rafforzare il ruolo del patrimonio culturale, materiale e immateriale, inteso non solo quale oggetto di fruizione in termini di intrattenimento o educazione, ma soprattutto quale acceleratore della piccola e media imprenditoria culturale e creativa.

"In sostanza - rileva Gibelli - cultura uguale sviluppo. In quest'ottica musei, gallerie, teatri e festival diventano strumenti per dare energie al tessuto economico locale, rafforzando così i cluster innovativi nel settore delle industrie culturali e creative".

Nell'ambito delle attività già svolte, la Direzione centrale cultura e sport ha effettuato un'analisi preliminare del territorio per comprenderne le potenzialità e apprendere nuove forme di collaborazione tra patrimonio culturale, imprese tradizionali e imprese creative e culturali. L'analisi, condotta mediante una fase di mappatura iniziale nella quale sono stati individuati 121 beni culturali regionali e con successive interviste, ha permesso di approfondire le esperienze di collaborazione già in atto, nonché le esigenze degli stessi soggetti, per orientare le politiche della Regione verso i bisogni del territorio.

Nel maggio scorso è stato poi costituito un gruppo di lavoro di portatori di interesse regionali che ha già effettuato due riunioni in un innovativo formato online, nel rispetto delle prescrizioni anti Covid-19.

"Proprio in uno dei due incontri - ha proseguito l'assessore - è stata illustrata la strategia 'Slow Aquileia' che prevede la creazione di uno nuovo hub che punta a creare un innovativo modello di città adattiva resiliente che si confronta con la pandemia e che cerca di mettere in atto tutti gli strumenti necessari per cercare di reinventarsi e di superare la crisi, a partire dal mondo del digitale che offre sicuramente molteplici opportunità ancora inesplorate".

Le attività del progetto Sache proseguiranno nei prossimi mesi e prevedono la realizzazione di corsi di formazione dedicati a musei, istituzioni culturali, imprese culturali e creative, professionisti, artisti, studenti, "policy makers" e autorità locali. Il progetto culminerà nel 2021 con la creazione della prima Fiera regionale dell'arte e creatività del Friuli Venezia Giulia che si terrà a Pordenone.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori