Home / Cultura / Terzo week end con 'dialoghi'

Terzo week end con 'dialoghi'

Giovedì 1 ottobre in programma la consegna del Premio giornalistico alla carriera a Giovanna Botteri

Terzo week end con \u0027dialoghi\u0027

Il Festival del giornalismo e della conoscenza “dialoghi” questa settimana farà tappa al Teatro Gustavo Modena di Palmanova e nella Sala consiliare di Campolongo-Tapogliano, per una cinque giorni di eventi, fra conferenze, spettacoli teatrali e musica. L’organizzazione del festival pone da sempre un’attenzione particolare al mondo dell’informazione e, in particolare, al ruolo del giornalista quale professione fondamentale per la tutela dell’oggettività nella comunicazione dei fatti. Quest’anno, culmine degli incontri dedicati a questo tema sarà la serata di consegna del Premio giornalistico alla carriera “dialoghi” a Giovanna Botteri, giovedì 1 ottobre alle ore 20.30. Botteri, dopo essere stata inviata in diverse zone di guerra, si è trasferita prima a New York e poi in Cina, dove negli ultimi mesi si è occupata della pandemia Covid 19. “35 anni RAI” vedrà ripercorrere la carriera della pluripremiata giornalista ed ex inviata speciale, assieme a Marinella Chirico, collega della sede Rai del FVG. Alla cerimonia parteciperanno il Presidente del Consiglio regionale del FVG, Piero Mauro Zanin e Vittorio Di Trapani, segretario nazionale Usigrai. Durante la serata si susseguiranno le performance musicali del sassofonista Francesco Bearzatti, con un omaggio a Ennio Morricone; della violinista giapponese Mariko Masuda e del violoncellista Antonio Merici, in un excursus da Tartini a Beethoven; la lettura scenica di Massimo Somaglino in Le città “visibili” di Italo Calvino.


L'incontro con Lidia Ravera, in programma venerdì 2 ottobre è stato annullato a causa di motivi personali dell’autrice. Confermato, invece, l’appuntamento con Il Teatrino del Rifo che sarà anticipato alle 20.30. In scena, Se non avessi più te…di e con Manuel Buttus e con Nicoletta Oscuro e Matteo Sgobino (voce e chitarre). Uno spettacolo che affronta il tema della violenza sulle donne e che intreccia tre storie intitolate “Il diario di Giulia”, “Il punto di vista di lei”, “Se non avessi più te”; vicende in cui si prova ad indagare sulle relazioni fra uomo e donna da diversi punti di vista, prendendo in considerazione educazione, condizioni sociali e retaggi.

Sabato 3 ottobre alle ore 17.00, al Teatro Gustavo Modena di Palmanova, sarà la volta di "Dialoghi sulla Cina e sull'America" che nella prima parte vedrà protagonista Giada Messetti Sinologa e autrice RAI, accompagnata nel racconto da Enrico Grazioli, direttore de Il Piccolo.

Giada, che ha vissuto sei anni in Cina, scrive di dieci, cento, mille Cine. Perché questa terra è immensa e pieno di diversità e di contraddizioni; esplorare la Cina è come fare un viaggio su una macchina del tempo, passando da villaggi remoti rimasti all’epoca preindustriale a smart city avveniristiche.

A seguire, Francesco Costa vicedirettore de Il Post, assieme a Roberto Covaz Vice capo redattore de Il Piccolo, racconterà degli Stati Uniti; dei quali pensiamo di sapere molto ma che in verità conosciamo poco, grazie a un mix di luoghi comuni. A poche settimane dalle elezioni per gli Americani, un incontro per capire come si muovono gli assetti di un paese problematico e in continua trasformazione. Questo appuntamento sarà il secondo, all’interno del festival, inserito nel programma di formazione per gli appartenenti all’Ordine dei Giornalisti e rientra anche fra gli incontri organizzati in collaborazione con il quotidiano Il Piccolo.

Domenica 4 ottobre, nella Sala del Consiglio del Comune di Campolongo Tapogliano, sarà la volta dell’incontro “La libertà al tempo dell’Intelligenza Artificiale”, realizzato in partenariato con l’Università di Trieste e moderato dal giornalista Alex Pessotto, delle pagine culturali de Il Piccolo. Fra gli ospiti: Angelo Venchiarutti Professore di Diritto Privato UNITS; Nicolò Bellanca, Professore in Economia Applicata UNIFI; Luca Bortolussi professore associato di Informatica UNITS. Alla fine dell’incontro, Pierluigi Pintar leggerà “La lettera sulla Felicità” di Epicuro.

Alle 20.30, la carovana di “dialoghi” tornerà al Teatro Gustavo Modena di Palmanova per la performance teatrale che porterà sul palcoscenico Alessandro Mezzena Lona, giornalista e critico letterario, autore de “Il poeta delle pantegane. Federico Tavan”, e l’attrice e regista Viviana Piccolo. “Devo stare dentro i tuoi occhi per vedermi” è uno dei versi del poeta definito “matto per forza” ed è anche il titolo di questo momento di teatro, omaggio di Mezzena Lona all’animo di Federico Tavan.

A chiudere questa sessione di “dialoghi”, protagonisti della mattinata di lunedì 5 ottobre alle 11.00 nella Piazza Grande della città stellata e nel bel mezzo del mercato ortofrutticolo, due artisti che a frutta e verdura hanno dedicato un intero spettacolo: il “Conciorto” spettacolo di emozioni vegetali. Biagio Bagini, autore di programmi radiofonici e di libri per bambini, e Gianluigi Carlone, fra i fondatori della Banda Osiris, lavorano insieme in un progetto - tutto da ascoltare - che unisce natura e tecnologia.



“dialoghi”, organizzato dall’Associazione Culturaglobale, è realizzato grazie al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia - Cultura e Turismo, Ilcam Spa, Legacoop FVG, Civibank – Banca di Cividale S.C.p.A.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori