Home / Cultura / Viaggio nella preistoria con Carlo Marchesetti

Viaggio nella preistoria con Carlo Marchesetti

Presentato un video omaggio al paletnologo e paleontologo triestino, direttore del Museo di Storia Naturale

Nella ricorrenza del compleanno di Carlo Marchesetti (1850-1926), paletnologo e paleontologo triestino, direttore del Museo di Storia Naturale, lunedì 17 gennaio 2022, alle ore 17.30, nella sala Luttazzi del Magazzino 26 in Porto Vecchio, l’assessore alla Cultura del Comune di Trieste Giorgio Rossi e il professor Stefano Furlani dell’università degli studi di Trieste presentano: “Il Museo delle sorprese. Viaggio nella preistoria con Carlo Marchesetti”, un video realizzato da SCICC – Centro Interdipartimentale per la Scienza e la Tecnologia applicate ai Beni Culturali dell’Università degli Studi di Trieste – insieme a Comune di Trieste, Servizio Musei e Biblioteche, partner del Progetto “Grotte fra scienza, ricerca e narrazione” finanziato da Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, LR 16/2014, avviso tematico ESOF2020.

Originariamente nel progetto “Grotte fra scienza, ricerca e narrazione” nell’ambito dell’European Science Open Forum ESOF2020 erano previste, tra le altre proposte, visite guidate da giovani artisti dell’Associazione StarTS Lab di Trieste, che avrebbero recitato testi tratti da appunti e note di Marchesetti che nel passato si era occupato di molti siti archeologici, in particolare di grotte del Carso, oltre che dei musei di Trieste.


L’emergenza Covid e l’impossibilità di svolgere in presenza le visite hanno portato a valutare che la produzione di video avrebbe dato maggiore stabilità e ripetibilità di accesso a eventi – visite singole o incluse in itinerari sul territorio, e a performance teatrali in museo – che altrimenti avrebbero avuto carattere di eccezionalità.

Il risultato è un filmato (di 30 minuti) che si svolge al Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann” alla fine di una visita guidata, in cui l’attore Alejandro Bonn recita nelle vesti di Carlo Marchesetti e in una serie di incontri atemporali a sorpresa illustra i risultati delle sue intense ricerche archeologiche a un visitatore, un giovane curioso, interpretato da Davide Rossi, perdutosi per il museo dopo la chiusura. Insieme poi li ritroviamo nella vasta cavità carsica della Grotta dell’Orso e sull’ammasso poderoso delle mura del castelliere di Slivia.

Un viaggio nel tempo e nello spazio scandito dal ritmo incalzante delle domande del giovane le quali permettono così a Marchesetti di evocare scavi, ritrovamenti e presentare i risultati, tutto ciò che è affiorato nel dissipare le tenebre che avvolsero il passato, mettendo così a fuoco la storia delle ere remote della nostra regione dall’età della pietra a quella dei metalli, tra grotte, castellieri e necropoli… la storia prima della storia.

La regia di Luciano Pasini ha creato una storia dentro questa grande storia: ha adattato i testi delle relazioni di Carlo Marchesetti in un dialogo veloce che alterna le parole evocative di Marchesetti alla curiosità quasi frenetica della vita moderna. La cura scientifica è di Manuela Montagnari Kokelj e Marzia Vidulli Torlo, la produzione di Divulgando srl, con le riprese di Michele Pupo.

Il video – realizzato da SCICC – Centro Interdipartimentale per la Scienza e la Tecnologia applicate ai Beni Culturali dell’Università degli Studi di Trieste insieme a Comune di Trieste, Servizio Musei e Biblioteche – è il risultato del Progetto “Grotte fra scienza, ricerca e narrazione” finanziato da Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, LR 16/2014, avviso tematico ESOF2020.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori