Home / Cultura / Voi siete qui, secondo appuntamento alla scoperta di Udine

Voi siete qui, secondo appuntamento alla scoperta di Udine

Il 2 luglio passeggiata guidata e concerto per un viaggio tra arte, architettura, musica e danza

Voi siete qui, secondo appuntamento alla scoperta di Udine

Si snoderà ancora attorno al fil rouge di un’inedita esplorazione di “Luoghi, linguaggi e simboli”, il suggestivo e insolito viaggio tra arte, architettura, musica e danza che sarà proposto martedì 2 luglio in occasione del secondo appuntamento del ciclo “Voi siete qui”, promosso dal Comune e dall’Ateneo friulano, realizzato in collaborazione con i Civici Musei e con il supporto del Cantiere Friuli dell’università, nell’ambito di “UniversitUdine’, il protocollo di cooperazione siglato di recente all’ateneo e dalla civica amministrazione.

L’appuntamento in calendario per martedì 2 luglio è articolato in due distinti eventi a ingresso gratuito: il primo, sul tema “Contaminazioni, tra Medioevo e Contemporaneo”, è un itinerario guidato da giovani esperti, con partenza alle ore 17 da Casa Cavazzini, Museo d'Arte Moderna e Contemporanea di Udine, con sede in via Cavour; il secondo, intitolato “Contemporaneo tra arte, musica e danza. L’azzurro non si misura”, è un concerto in programma la sera del 2 luglio alle 21 al piano terra di Casa Cavazzini, eccezionalmente aperta di sera (dalle 21 alle 22.30 circa). Il doppio appuntamento è curato da Paolo Ermano, Vania Gransinigh, Orietta Lanzarini, in collaborazione con le studentesse Magalì Cappellaro, Camilla Franzolini, Greta Magnifico, Evelina Quattrin, Chiara Thompson e Angelica Ivana Todisco.

La ‘passeggiata’ pomeridiana alla scoperta dei tesori storico-artistici di Udine (dalle 17 alle 19.30), toccherà i Musei del Castello, e in particolare il Museo Archeologico, Palazzo Caiselli (una delle sedi dell’Università), e Piazza della Libertà. I partecipanti saranno guidati attraverso un percorso di riscoperta delle diverse epoche, dal Castello alle bellissime sale affrescate di Palazzo Caiselli, fino al vero cuore di Udine, in cui il tema delle contaminazioni si fa arte e storia: la piazza della Libertà, con l’arco Bollani sullo sfondo (porta d’accesso al Castello disegnato da Andrea Palladio) e la Loggia di Lionello, antico palazzo municipale, oggi sede le consiglio comunale, l’assemblea legislativa cittadina.

Dialogo tra arte figurativa, note e arte coreutica nell’appuntamento serale, "L'azzurro non si misura" a Casa Cavazzini (dalle 21), ideato dal maestro Davide Pitis, con la partecipazione della compagnia di danza contemporanea Arearea. Una partitura per voce ed ensemble strumentale, che nasce come omaggio a due importanti figure del mondo culturale e artistico friulano, il pittore, grafico e scultore Carlo Ciussi (1930-2012) e il poeta, storico e scrittore Tito Maniacco (1932-2010).

"È un percorso fra musica poesia e pittura – spiega il maestro Pitis - in cui i testi poetici narrativi e critici di Maniacco determinano e delimitano lo spazio in cui idealmente pittura e musica si avvicinano, confrontandosi sul terreno comune del mondo delle vibrazioni. I gesti musicali, inoltre, saranno inoltre interpretati e trasformati in movimenti – prosegue il direttore artistico dell’evento - dalla danzatrice Anna Savanelli della compagnia di danza contemporanea Arearea".

Davide Pitis, direttore e compositore, già allievo del Conservatorio J. Tomadini di Udine, è stato premiato in diversi concorsi nazionali ed internazionali di composizione e direzione e le sue composizioni sinfoniche e cameristiche sono state eseguite in Italia e all’estero. L’ensemble sarà formato da Tiziano Cantoni, Nicola Bulfone, Nicola Mansutti, Mara Grion e David Giovanni Leonardi, e sarà affiancato dall’attrice e cantante Claudia Grimaz.

La danzatrice Anna Savanelli collabora dal 2005 con la Compagnia Arearea diretta da Roberto Cocconi e Marta Bevilacqua, per la realizzazione di performance e spettacoli sia outdoor che indoor. La cifra artistica della Compagnia si distingue anche per la realizzazione di performance site-specific in sinergia con vari artisti regionali e internazionali.

Per partecipare agli itinerari guidati è richiesta l’iscrizione, da effettuare chiamando la Portineria di Casa Cavazzini: 0432.1273772. Per gli eventi serali a Casa Cavazzini l’accesso è consentito fino esaurimento posti.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori