Home / Economia / 'La criminalità organizzata punta agli esercenti in difficoltà'

'La criminalità organizzata punta agli esercenti in difficoltà'

Zoratti (Confesercenti Udine) incontra il Prefetto. "Disponibili a monitorare la situazione e segnalare eventuali problematiche"

\u0027La criminalità organizzata punta agli esercenti in difficoltà\u0027

"E' stato un incontro all’insegna della cordialità e della collaborazione", quello che Marco Zoratti, presidente di Confesercenti Udine, ha avuto con il Prefetto del capoluogo friulano, il dottor Massimo Marchesiello.

"Dal canto mio - ha spiegato Zoratti - ho confermato al Prefetto la disponibilità di Confesercenti Udine a monitorare la situazione in cui versano i suoi associati, così da poter tempestivamente segnalare agli uffici competenti eventuali problematiche. La situazione economica in cui si trovano bar, ristoranti, osterie, negozi di prossimità, insomma, le micro e piccole imprese, è critica, purtroppo è risaputo. Il rischio – ha proseguito il presidente – è che molti piccoli imprenditori cadano nella rete della criminalità organizzata, in generale, e di usurai senza scrupoli in particolare. Ormai lo ripetiamo con insistenza da oltre un anno. Come associazione di categoria ci sembra doveroso monitorare una situazione a così alto rischio ed essere interlocutore diretto degli uffici prefettizi che guardano con attenzione a queste tematiche, più che mai attuali, anche sul nostro territorio".

Una disponibilità accolta di buon grado dal dottor Marchesiello, che ha suggerito l’istituzione di un tavolo di lavoro nel quale coinvolgere le parti sociali e tutti gli stakeholder per discutere proprio delle problematiche che potrebbero coinvolgere, in questo momento, un comparto colpito duramente dalla crisi economica causata dalla pandemia.

L’incontro è stato anche l’occasione per far avere anche al Prefetto il documento redatto da Confesercenti Fvg nel 2020 - Misure a tutele delle pmi del settore commercio, turistico e alberghiero - e che a breve sarà implementato con una serie di valutazioni relative all’ultimo anno e alle misure che, allo stato dell’arte, è necessario mettere in campo per far ripartire l’economia dei settori presi in considerazione.

0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori