Home / Economia / Bakel scende in campo per l’emergenza Coronavirus

Bakel scende in campo per l’emergenza Coronavirus

L'azienda udinese produce gel igienizzate e dona siero lenitivo al personale sanitario dell'ospedale

Bakel scende in campo per l’emergenza Coronavirus

“Non possiamo stare fermi e vogliamo essere al servizio della comunità locale”. Con queste parole Raffaella Gregoris, fondatrice di Bakel, brand di skin care con sede a Udine, presenta le azioni straordinarie messe in campo per affrontare il momento particolarmente impegnativo e l’insidia del Covid-19.

Il Presidio Sanitario di Udine ha ricevuto la donazione di 350 confezioni (pari a un valore di 54.000 euro) di siero lenitivo (Q10 B5) da destinare al personale medico e sanitario impiegato nelle terapie intensive. Il siero ha un effetto lenitivo e rigenerante, applicato sul volto  irritato dall’ingombrante materiale protettivo, necessario e indispensabile per tutti gli operatori sanitari. La donazione è stata accompagnata da un video messaggio in cui Raffaella Gregoris ringrazia personalmente tutto il personale impegnato nelle terapie intensive.

“Ho trascorso tanto tempo nei laboratori e conosco le condizioni nelle quali si lavora e l’attenzione che si deve porre in ambienti sterili e incontaminati, mi auguro che il personale dell’ospedale di Udine impiegato nell’emergenza Covid-19 abbia un momento da dedicarsi dell’attenzioni che possano assicurare loro un beneficio fisico", dichiara Gregoris.

Bakel scende in campo anche nella conversione della produzione a supporto dell’emergenza, tramite la realizzazione di gel igienizzante disponibile per tutte le farmacie rivenditrici. A conferma che la cura della pelle inizia con il rispetto delle norme di igiene, indispensabile in questa epoca.

L’emergenza è sostenuta da Bakel anche fuori dal territorio Fvg, tramite la donazione di 30 euro per ogni prodotto Elastin venduto online, da destinare al progetto Respiro con te di Milano Natura, per l’acquisto di 9 ventilatori urgenti (valore 76.783 euro) per poter intubare i pazienti colpiti da polmonite e ricoverati all’Ospedale Humanitas di Rozzano. Per incentivare la vendita, un immediato vantaggio economico di 15 euro per  tutti coloro che effettuano l’acquisto. www.bakel.it

“Il momento, particolarmente difficile, ci richiede di attivarci a sostegno di tutto il personale impegnato in prima linea nelle terapie intensive della Regione, ma anche quelle di Milano, dove vi è un’emergenza più sostenuta. Un grazie speciale va a tutti i dipendenti e collaboratori di Bakel e ai miei partner che hanno permesso che queste iniziative si realizzassero attraverso aiuti rapidi ed efficaci”, sottolinea Raffaella Gregoris.

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori