Home / Economia / Cafc e HydroGea fanno squadra

Cafc e HydroGea fanno squadra

Salvatore Benigno e Giovanni De Lorenzi: “Miglioriamo le strutture e i servizi per i cittadini”

Cafc e HydroGea fanno squadra

Nell'ottica di un potenziamento delle strutture e dei servizi da offrire a beneficio dei cittadini, Cafc ha stretto con HydroGea, gestore del Servizio idrico integrato a Pordenone, la Convezione-quadro, di durata decennale, che rappresenta un ulteriore step virtuoso con cui identificare i settori di attività in cui avviare sinergie reciproche a vantaggio degli utenti finali. A firmare la convezione, nella sede di HydroGea, il Presidente di Cafc Salvatore Benigno e il Presidente di HydroGea Giovanni De Lorenzi, entrambi dichiaratisi soddisfatti per questa intesa che darà frutti alla comunità.

L'ottimizzazione delle buone pratiche è già una realtà, visto che è già operativa la condivisione del laboratorio Friulab, partecipata Cafc, incaricata di eseguire le analisi e i controlli costanti sulle acque distribuite in rete e su quelle reflue; da questo momento in poi, in virtù della Convenzione quadro, le due società iniziano il cammino per riuscire ad inserire nell'accordo anche altri ambiti operativi. La forma sarà quella di accordi attuativi che andranno a regolamentare le aree in cui definire la condivisione delle strategie e dei protocolli quali, ad esempio, il sistema informatico di fatturazione e di gestione del contatto con l’utenza, il sistema degli affidamenti di servizi e forniture, l’integrazione e l’ottimizzazione di alcune parti dei rispettivi sistemi informativi per la gestione documentale e dei flussi, e ulteriori ambiti man mano identificabili.

Di collaborazione con i gestori come carta vincente ha parlato il Presidente Benigno: “La complessità e le sfide che oggi gli Enti Gestori del Servizio idrico devono affrontare impongono l’attuazione di sinergie operative sempre più crescenti, come recentemente dimostrato in tema di definizione congiunta tra tutti gli Enti gestori della Regione in tema di Piani di Sicurezza dell’Acqua (Water Safety Plan)”.

Dal canto suo iDe Lorenzi ha sottolineato: “Lo scenario che interessa l’organizzazione del Servizio Idrico Integrato in Friuli Venezia Giulia si evolve e si innova sotto l’egida di un’ampia collaborazione tesa a rafforzare le società di gestione con l’obiettivo prioritario di migliorare qualità dei servizi e ottimizzarne i relativi costi”.

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori