Home / Economia / Con SviluppoImpresa nascono i Distretti del Commercio

Con SviluppoImpresa nascono i Distretti del Commercio

"La Regione - spiega Bini - intende sostenere il terziario, fornendo al settore strumenti concreti di crescita in termini di innovazione e competitività"

Con SviluppoImpresa nascono i Distretti del Commercio

"Con Sviluppoimpresa, articolato che riprenderà a breve il suo iter legislativo dopo lo stop legato all'emergenza sanitaria, la Regione intende sostenere il terziario fornendo al settore strumenti concreti di crescita in termini di innovazione e competitività. Tra le novità figura l'istituzione dei Distretti del commercio, organismi di aggregazione studiati per rivitalizzare e rigenerare le attività commerciali dei centri storici urbani, in un'ottica di sviluppo economico e insieme di sviluppo e di crescita sociale del territorio". Lo ha detto l'assessore regionale alle Attività produttive Sergio Emidio Bini che oggi a Trieste ha siglato l'accordo quadro per la formazione continua nelle imprese commerciali con le società Terziaria di Trieste e di Pordenone, i due centri di assistenza tecnica che lavorano in stretta collaborazione con le Confcommercio del Friuli Venezia Giulia, rappresentate da Antonio Paoletti e Fabio Pillon.

"In primavera inoltre - ha anticipato l'assessore -, la Regione presenterà la nuova legge sul commercio che andrà ad attualizzare il testo normativo attualmente in vigore che, emanato nel 2005 necessita di un restyling per rispondere alle nuove esigenze del comparto".

"Anche l'accordo quadro siglato oggi per garantire la formazione continua nel settore - ha aggiunto - si inserisce tra le attività finalizzate a innovare il comparto, anche alla luce dei cambiamenti imposti dalla pandemia che hanno evidenziato la necessità di sviluppare nuove competenze e conoscenze per rispondere alle nuove esigenze del mercato".

Con l'intesa siglata oggi si avvia una collaborazione tra le parti nella definizione dei contenuti dei piani formativi monitorandone i risultati e gli obiettivi e puntando a incrementarne l'efficacia.

“L'assessore al commercio l'abbiamo, adesso Fedriga nomini qualcuno che si occupi del resto dell'economia: dell'industria e delle crisi industriali, degli investimenti e dell'innovazione, della transizione verde e di impresa 4.0”, commenta il responsabile Economia del Pd Fvg, Renzo Liva.

“Quella che doveva essere la legge cardine per la ripresa dell'economia in Friuli Venezia Giulia – evidenzia Liva - è ormai l'araba fenice di casa nostra o piuttosto un piacevole argomento di conversazione che, quando vedrà la luce, forse non farà in tempo a dispiegare i suoi effetti nemmeno entro il prossimo anno. Fa paura il nulla che sta uscendo dalla Giunta Fedriga in questi tempi drammatici”.

0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori