Home / Economia / Democenter di Modena visita Area Science Park

Democenter di Modena visita Area Science Park

Tra le tappe principali della due giorni, Elettra Sincrotrone e il Laboratorio di Genomica ed Epigenomica. Saranno valutate possibili collaborazioni

Democenter di Modena visita Area Science Park

Una delegazione della Fondazione Democenter, Centro di Ricerca e di Innovazione che gestisce il Tecnopolo di Modena accreditato alla Rete dell’Alta Tecnologia della Regione Emilia-Romagna (ARTER), è venuta per una visita di due giorni in Area Science Park con lo scopo di valutare possibili ambiti di collaborazione. La trasferta della delegazione modenese, guidata dal Direttore Generale Barbara Bulgarelli, è nata in occasione della visita del 10 Dicembre 2021 da parte dell’Industrial Liaison Office di Elettra Sincrotrone Trieste presso i poli scientifici del Democenter.

“È per noi una seconda occasione ricca di spunti che ci permette di sondare possibili nuove applicazioni per il mondo dell’industria e dell’impresa che possono scaturire dalla combinazione delle tecniche di indagine non solo dei nostri molti laboratori ma anche di quelli di altri enti come Democenter”, commenta Marco Peloi, Responsabile dell’Industrial Liaison Office di Elettra Sincrotrone Trieste che gestisce l'attività di trasferimento tecnologico e promuove l'uso delle infrastrutture di ricerca per le applicazioni industriali e la ricerca applicata.

Il Democenter ha sviluppato sul territorio modenese un modello di innovazione a rete per sostenere e sviluppare i distretti locali della meccatronica, dell’automotive e del biomedicale, mettendo a disposizione delle imprese diversi laboratori per la ricerca industriale. Il Centro dispone di laboratori all’avanguardia specializzati in Microscopia Applicata e Biologia Cellulare, in Tossicologia e Proteomica, in Misure, Strumenti e Sensori. Più recentemente ha avviato delle attività di incubazione tramite l’incubatore TPM Cube.

Area Science Park è un ente nazionale di ricerca che gestisce il parco scientifico e tecnologico di Trieste ed è attivo nelle attività di valorizzazione dei risultati della ricerca e nel loro trasferimento al mercato. Una delle caratteristiche distintive di Area Science Park nel panorama della ricerca italiano è il funzionamento nei suoi campus di Piattaforme Scientifiche e Tecnologiche in grado di fornire know-how e servizi finalizzati allo svolgimento di test sperimentali e progetti di ricerca applicata e industriale in modalità “open lab”.

Ad accogliere la delegazione nella prima giornata dell’11 paggio presso il Campus di Padriciano è stata il Direttore Generale di Area Science Park, Anna Sirica. Agli ospiti sono state presentate le iniziative legate ai principali ambiti di progetti e attività strategici per Area: transizione digitale, piattaforme tecnologiche per la genomica e i nuovi materiali, data science, tecnologie verdi per la transizione ecologica e l’economia circolare, creazione d’impresa.

La seconda giornata del 12 Maggio è stata invece dedicata al Campus di Basovizza, con la visita di 4 delle 28 beamline presenti all’interno della sala sperimentale del sincrotrone Elettra (Syrmep, SISSI, TwinMic, ESCA Microscopy) e la visita del laboratorio di supporto Nanoinnovation Lab, i quali presenteranno lo stato dell’arte delle strumentazioni e delle tecniche di indagine che permettono applicazioni innovative grazie all’alta qualità della luce di sincrotrone prodotta. Le due giornate si sono concluse con la visita del Laboratorio di Genomica ed Epigenomica di Area Science Park.

“Siamo un centro di ricerca all’avanguardia sempre interessato ad approfondire le attività di altre realtà e a sviluppare opportunità di collaborazione a livello nazionale”, afferma Barbara Bulgarelli.

“Ampliare la rete di collaborazioni su scala nazionale e internazionale è da sempre una priorità per il nostro ente - spiega il Direttore Generale di Area Science Park, Anna Sirica –. È, infatti, dalla condivisione di conoscenza e competenze che possono nascere nuovi progetti scientifici e iniziative di trasferimento tecnologico”.


0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori