Home / Economia / Friuli Innovazione, un ponte con l'Africa

Friuli Innovazione, un ponte con l'Africa

Nuovo progetto di ricerca finanziato dal programma Horizon 2020, grazie a un imprenditore friulano che da anni lavora a Lagos

Friuli Innovazione, un ponte con l\u0027Africa

L’idea è nata dalla collaborazione con un imprenditore friulano che da anni lavora a Lagos, in Nigeria, occupandosi di trasferimento tecnologico in Africa. L’occasione, quella di un bando estremamente competitivo della Commissione Europea per progetti di messa in rete di ecosistemi dell’innovazione africani ed europei. L’obiettivo, trasferire conoscenze e competenze nella settore della logistica intelligente e creare opportunità di collaborazione tra talenti digitali e imprenditori europei ed africani.

È così che durante il lockdown è nato Digilogic, il primo (e vincente) tentativo di Friuli Innovazione di partecipare a un bando di ricerca con un orizzonte geografico oltre i confini del vecchio continente. Grazie all’alleanza con l’azienda tecnologica Prototipi Nigeria Ltd è stato creato un consorzio che vede il Digital Innovation Hub di Dortmund, specializzato in logistica, come coordinatore, e tra i partners, il gigante della ricerca finlandese VTT, della NGO internazionale Endeva e di alcuni grandi hub d’innovazione africani come MEST (Ghana) e BongoHive (Zambia).

“Lavorare con l’Africa rappresenta una sfida avvincente che dopo 44 progetti europei vinti è anche un momento di crescita utile ad ampliare i nostri orizzonti, in senso letterale", commenta con un pizzico di ironia l’amministratore unico di Friuli Innovazione Dino Feragotto. "Ciò che, invece, non cambia è la grande motivazione a collaborare con imprenditori del territorio e portare valore aggiunto alla nostra economia locale, creando opportunità di nuovo business, innovazione e prospettive nuove. Cercare le vie meno battute, stando al passo con i grandi player internazionali e non disdegnando mai di considerare gli outsider è quanto Friuli Innovazione sta facendo da anni con successo, sempre con l’obiettivo di essere un passo avanti".

Digilogic, della durata di 3 anni e co-finanziato dal bando H2020-ICT-58 con 2 milioni di euro, ha lo scopo di creare partnership strategiche tra Digital Innovation Hubs (DIH) europei ed africani per stimolare lo sviluppo di soluzioni nuove per una logistica moderna e rispondente ai bisogni dei territori coinvolti, dove attori protagonisti sono tanto le PMI del settore che le piccole startup tecnologiche.

In questa cornice Friuli Innovazione avrà il compito di trasferire le proprie competenze nello stimolare le capacità imprenditoriali con metodologie sperimentali e di guidare dei laboratori misti EU-Africa per co-creare risposte concrete ed efficaci ai bisogni espressi da gruppi di interesse africani per favorire la logistica di merci tra i due continenti e nelle regioni africane coinvolte nel progetto.

0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori