Home / Economia / Friulia scende in campo con Friulchem

Friulia scende in campo con Friulchem

Visita all'azienda di Vivaro, che lancia una nuova linea di mangimi per cani e gatti basata sulla tecnologia brevettata

Friulia scende in campo con Friulchem

Il Presidente della Regione Massimiliano Fedriga e la Presidente di Friulia Federica Seganti hanno preso parte oggi alla visita presso gli innovativi stabilimenti di Friulchem a Vivaro. L’azienda guidata dal Presidente Alessandro Mazzola e dall’Amministratore Delegato Disma Giovanni Mazzola, conta 33 dipendenti e vanta uno dei laboratori di ricerca più all’avanguardia della Regione.

La ricerca e sviluppo è infatti una delle leve chiave per la crescita delle imprese nel settore dell’Healthcare e il laboratorio di Vivaro, composto da un'unità chimica e un'unità microbiologica per il controllo sulle materie prime e sui prodotti finali, è stato premiato come uno dei più qualificati del territorio diventando un punto di riferimento anche per molte altre aziende che ne richiedono i servizi.

Friulchem è oggi una PMI Innovativa che opera nel settore dell’healthcare e specializzata nella trasformazione di principi attivi per farmaci ad uso veterinario, oltre che nello sviluppo farmaci generici ad uso umano. L’azienda pordenonese ha concluso a luglio il percorso di quotazione all’Aim Italia, mercato borsistico di riferimento per le aziende con un alto potenziale di crescita, con il collocamento di azioni per un controvalore totale di 4,5 milioni di euro che andranno a finanziare il percorso di crescita dell’azienda.

La finanziaria regionale ha supportato questa importante fase di sviluppo sottoscrivendo un aumento di capitale di 1,9 milioni di euro, risorse che hanno consentito all’azienda di investire nella ricerca di nuovi prodotti e nell’ampiamento della linea di produzione. Friulia aveva già sostenuto l’azienda in passato grazie a due diversi interventi nel 1999 e nel 2009, in un rapporto proficuo che getta le basi per una collaborazione duratura nel tempo.

Nel 2018 Friulchem ha realizzato ricavi per 16 milioni di Euro di cui il 74% nel settore veterinario con i due rami di attività “Farmaceutica” e “Feed” (mangimi) e il restante 26% circa con la divisione “Umano”, specializzata in medicinali generici, cosmeceutici e integratori alimentari di qualità. Per continuare nell’avviato percorso di crescita, la Società, prevede, coerentemente con il passato, importanti e continui investimenti in R&D.

“L’intervento di Friulia – ha dichiarato Fedriga - rientra a pieno titolo nel solco degli obiettivi della nuova governance della finanziaria regionale, per un rilancio del tessuto produttivo di quelle piccole e medie imprese che rappresentano uno degli assi portanti della nostra economia. L’azienda che abbiamo visitato è il simbolo di una vocazione del Friuli Venezia Giulia verso i segmenti industriali che si specializzano su attività ad altissimo contenuto di innovazione e ricerca. Questa è la nostra più grande ricchezza: imprese proiettate al futuro che trovano nella Regione gli strumenti per sostenere i propri progetti più ambiziosi, e un territorio che trae a sua volta beneficio occupazionale e stabilità economica da imprenditori che operano sempre sul fronte dell’avanguardia scientifica”.

“Crediamo fortemente nel progetto di crescita di Friulchem, una PMI innovativa che rappresenta una delle eccellenze del nostro territorio", ha detto Seganti. "I laboratori che abbiamo visitato oggi sono all’avanguardia e sono uno di quei luoghi dove le idee innovative possono concretizzarsi. L’healthcare è uno dei settori che negli ultimi anni si è distinto per dinamicità e per quantità di capitali investiti, è un comparto ricco di opportunità di business e di crescita che però richiede costanti investimenti in ricerca e sviluppo. È in questo contesto che Friulia ha deciso dare il proprio supporto finanziario ad un progetto imprenditoriale certamente vincente. La recente quotazione e l’apprezzamento dimostrato dagli investitori sono per noi un ulteriore conferma di voler continuare a sostenere quel processo di crescita e specializzazione che ogni giorno prende forma nei laboratori di Vivaro".

“Siamo lieti di poter contare sull’apporto di Friulia anche in futuro", ha aggiunto lìad Mazzola. "Dal 2007 ad oggi abbiamo accresciuto il nostro fatturato dai 6 milioni di euro iniziali ai 16,2 del 2018. I risultati positivi dipendono dai nostri continui investimenti in R&S, settore a cui dedichiamo ogni anno il 5% dei ricavi totali. L’approdo nel mercato AIM, dedicato alle PMI dinamiche e competitive, sarà uno stimolo in più per continuare ad investire nelle attività di ricerca, con l’obiettivo di migliorare continuamente la vita delle persone e degli animali anche grazie ai principi attivi che studiamo e realizziamo a Vivaro”.

Friulchem ha presentato anche Suppleo, la nuova linea di mangimi complementari per cani e gatti, basata sulla tecnologia italiana FC-CUBE brevettata proprio dall'azienda di Vivaro.

Suppleo si presenta in forma di compresse ad alta appetibilità formulate per preservare le proprietà organolettiche degli ingredienti al 100% naturali. Ogni prodotto della linea è frutto di una specifica ricerca e costituisce una fonte concentrata di sostanze nutritive a supporto del buono stato di salute di cani e gatti. Inizialmente Suppleo comprenderà una linea di prodotti utili al rafforzamento delle difese immunitarie, alla cura del pelo e della pelle, alla gestione delle problematiche articolari e muscolari, al miglioramento delle difficoltà legate alla digestione e alla gestione delle situazioni di stress. In seguito saranno aggiunti prodotti per l’igiene dentale, le vie urinarie, la memoria, la vista e le ossa.

La nuova linea sarà in vendita a partire da novembre ed esclusivamente attraverso il canale online www.suppleo.life ed Amazon. “Il lancio di Suppleo rappresenta un’importante opportunità di business e di visibilità per Friulchem", commenta Mazzola. "Finora ci siamo concentrati sul mondo B2B, ma grazie a questa nuova linea di prodotti potremo dialogare anche con il grande pubblico e far conoscere la nostra storia e filosofia ai consumatori finali. In questo modo risulteremo ancora più interessanti agli occhi degli investitori finanziari che hanno creduto in noi dallo sbarco su AIM Italia dello scorso luglio”.

1 Commenti
infoarmando47@gmail.com

" ….. ricerca all'avanguardia ….. avviato percorso di crescita …. prevede importanti e continui investimenti …. fatturato aumentato da 6 a 16,2 mil.….." Ma in presenza di una situazione a quanto descritta, eccellente, che bisogno ha la Friulia di investire risorse pubbliche ?? In Fvg non ci sono altre ditte con situazioni di sofferenza ??

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori