Home / Economia / Germania introduce barriere all'interno del mercato unico

Germania introduce barriere all'interno del mercato unico

La denuncia oggi alla fiera Sicam di Pordenone. Berlino ha introdotto parametri unilaterali per l’importazione dei mobili

Germania introduce barriere all\u0027interno del mercato unico

Bruxelles… c’è un problema. L’alert è stato lanciato dai produttori di pannelli presenti in questi giorni alla fiera Sicam di Pordenone. La Germania, infatti, ha deciso unilateralmente l’introduzione di nuovi parametri per l’emissione di sostanze volatili e di formaldeide, diversi cioè da quelli standard già esistenti a livello europeo. Un provvedimento giustificato come precauzionale per la salute dei cittadini, ma che nonostante non sia supportato da evidenze scientifiche, ha già messo in difficoltà produttori di mobili di tutti i Paesi.

“Nel settore dell’edilizia in legno – ha spiegato il presidente della Federazione europea dei produttori di panelli, il friulano Paolo Fantoni – regole e certificazioni sono diverse Paese per Paese; questo non solo ostacola la libera circolazione delle merci, ma impedisce anche la crescita di aziende internazionali in questo settore. Non vorrei che la stessa strada fosse ora imboccata per il legno-arredo”.

Fantoni ha spiegato che i livelli di emissione imposti dalla Germania nel caso delle sostanze volatili penalizzano anche alcuni tipi di legno naturale, mentre per la formaldeide da pannelli il parametro standard E1 è già sufficientemente basso.

“Temiamo ci siamo un disegno più ampio di alcuni Paesi europei per creare forme di barriere in ingresso” ha aggiunto Fantoni, annunciando comunque che proprio ieri la DG Grow dell’Unione Europea ha posto nel mirino i provvedimenti tedeschi.


0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori