Home / Economia / Idealservice perfeziona cessione di I.BLU a IREN Ambiente

Idealservice perfeziona cessione di I.BLU a IREN Ambiente

Il presidente Marco Riboli: “Per la nostra Cooperativa si aprono nuove opportunità di sviluppo del business legato ai servizi ambientali in diverse regioni italiane"

Idealservice perfeziona cessione di I.BLU a IREN Ambiente

Perfezionata oggi, 12 agosto, la cessione dell’80% delle quote di I.Blu da Idealservice, società cooperativa che opera nel settore dei servizi ambientali e di facility management, a Iren Ambiente, società del Gruppo Iren attiva nella gestione integrata dei rifiuti. Si tratta del completamento dell'importante accordo vincolante siglato il 29 gennaio scorso con Iren Ambiente dalla società cooperativa con sede a Pasian di Prato e guidata da giugno 2019 dal nuovo presidente Marco Riboli.
L’operazione conclusa stamani comporta l’acquisizione da parte di Iren dell’80% del capitale sociale di I.Blu. Idealservice rimane all’interno della compagine societaria con il 20%.
L’accordo ha previsto precedentemente la retrocessione da I.Blu a Idealservice del ramo d’azienda relativo agli impianti multimateriale. Oltre agli attuali cinque impianti di selezione rifiuti gestiti in Italia dalla società cooperativa di Pasian di Prato, Iren affiderà a Idealservice ulteriori tre impianti di selezione rifiuti multimateriale per nove anni, l’impianto di Cairo Montenotte a Savona, di Pianezza a Torino e di Parma.


Marco Riboli, Presidente di Idealservice, è stato confermato Presidente di I.Blu, mentre il dirigente di Iren Roberto Conte è stato nominato Amministratore Delegato della società.

Nell'ambito dell'operazione, il corrispettivo pagato da Iren per l'80% di I.Blu è pari a circa 16 milioni di euro che, tenuto conto dell'indebitamento finanziario netto di I.Blu, corrisponde ad un Enterprise Value di 47 milioni di euro e ad un Equity Value di circa 20 milioni.

Secondo il Presidente di Idealservice e I.Blu Riboli, la cessione completata oggi apre nuove opportunità di sviluppo e crescita della Cooperativa con base in Friuli sotto diversi aspetti. “Abbiamo individuato in Iren un operatore di primaria rilevanza a livello nazionale con cui condividere il progetto I.Blu - ha detto -, alla quale saranno così garantiti gli apporti finanziari necessari a sostenere gli investimenti strumentali utili allo sviluppo e all’espansione della propria attività imprenditoriale. Idealservice continuerà a giocare un ruolo centrale nella società - ha proseguito - detenendo il 20% del capitale e diventando partner strategico di Iren per sviluppare nuove sinergie nel settore della gestione degli impianti di selezione rifiuti e nelle raccolte differenziate.”

Il Presidente Riboli ha anche sottolineato che la cessione rafforzerà la solidità patrimoniale, economica e finanziaria della cooperativa. “Idealservice - prosegue Riboli - continuerà a crescere e sviluppare nuove opportunità di lavoro nel settore dei servizi ambientali (raccolta differenziata e gestione impianti di selezione rifiuti) e del facility management (pulizia e logistica in ambienti sanitari, civili ed industriali). La Cooperativa punta a superare in poco tempo i 200 milioni di euro di fatturato, crescendo per linee interne (acquisizione di appalti) e per linee esterne (acquisizioni di aziende).

I.Blu è una società che opera nel mercato del recupero delle plastiche attraverso due impianti CSS (Centri di Selezione Secondaria) a San Giorgio di Nogaro (Udine) e Cadelbosco (Reggio Emilia), con una capacità complessiva di 200 mila tonnellate dedicate alla selezione della plastica da avviare a recupero e riciclo, e nel trattamento di circa 40 mila tonnellate di rifiuti in plastica per la produzione di Blupolymer (polimero per usi civili) e Bluair (“agente riducente” per gli impianti siderurgici) attraverso l’impianto di Costa di Rovigo (Veneto). Il piano industriale di I.Blu prevede un ulteriore sviluppo impiantistico in Italia nel trattamento del plasmix, che costituisce oltre il 50% della plastica attualmente non recuperabile a valle della raccolta differenziata.

Nata a Udine nel 1953 come impresa dedita alle pulizie, Idealservice si è evoluta già dai primi anni Novanta in direzione multisettoriale (con servizi quali pulizie civili e sanitarie, igiene urbana, raccolta e smaltimento rifiuti, manutenzioni, logistica, ecc.) ed è oggi una delle realtà di riferimento nel settore dei servizi ambientali e del facility management, con più di 3.800 lavoratori occupati sul territorio nazionale e un fatturato di oltre 140 milioni di euro.
Grazie ad una consolidata esperienza, a una forte propensione all’innovazione e a un personale altamente qualificato, oggi Idealservice si pone come interlocutore unico e responsabile nel settore dei servizi, capace di progettare in partnership con il Cliente soluzioni su misura altamente innovative per ogni specifica esigenza.
Nell'operazione, Idealservice è stata assistita da Massimiliano Dri in qualità di advisor finanziario e dall'avv. Stefano Fruttarolo in qualità di advisor legale.

0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori