Home / Economia / Pelfa, esempio di oculatezza imprenditoriale

Pelfa, esempio di oculatezza imprenditoriale

Cerimonia a Buja in occasione delle celebrazioni per i 40 anni dell'attività fondata da Redento Fabbro

Pelfa, esempio di oculatezza imprenditoriale

"Le piccole e medie imprese del Friuli Venezia Giulia sono la spina dorsale dell'economia regionale, un sistema capace di adattarsi ai forti cambiamenti provocati dalle tensioni internazionali. Questa resilienza è legata al saper fare di imprese come la Pelfa Group, che in quarant'anni di attività ha saputo modulare la propria crescita, conquistarsi un posto di grande prestigio". Lo ha detto l'assessore regionale alle Attività produttive Sergio Emidio Bini a margine della cerimonia svoltasi a Buja in occasione delle celebrazioni per festeggiare i 40 anni dell'attività fondata da Redento Fabbro.

Accompagnato dalla collega di Giunta Barbara Zilli e alla presenza dei titolari dell'azienda udinese nonché del sindaco Stefano Bergagna e altre autorità locali, l'esponente dell'esecutivo regionale ha evidenziato quanto sia importante il lavoro svolta imprese come la Pelfa, che nell'arco di 40 anni sono riuscite a conquistare posizioni di prestigio nel comparto della carpenteria metallica.

"Imprese come questa che oggi festeggia il raggiungimento di un prestigioso traguardo - ha detto Bini - sono l'orgoglio della nostra regione e la spina dorsale dell'economia del Friuli Venezia Giulia. Il "saper fare" artigiano e l'oculatezza nella crescita dimensionale, ha permesso alla Pelfa di diventare la realtà che oggi è sotto gli occhi di tutti e che rappresenta un punto di riferimento per il comparto produttivo del nostro territorio. In un momento in cui è sempre più difficile fare impresa, la Regione sta al fianco di questi uomini d'azienda che ancora investono e si mettono in gioco e che sanno guardare al futuro con occhio attento e innovativo".

Soddisfazione per i 40 anni di vita dell'azienda nata da un'idea di Redento Fabbro è stata espressa dall'assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli. "Serietà nel lavoro e affidabilità - ha detto l'esponete dell'esecutivo - sono stati due elementi che le hanno consentito alla Pelfa di raggiungere importanti traguardi nel panorama economico e imprenditoriale della nostra regione. Ciò è dovuto anche alla presenza di territori attrattivi come il parco industriale di Rivoli di Osoppo, in cui risiedono aziende molto dinamiche. Per questo motivo la Regione continua a valorizzare il sito, destinando nella prossima finanziaria oltre 600 mila euro, che serviranno a realizzazione nuove opere di urbanizzazione, creando così i presupposti per dare vita a nuovi insediamenti".

Pelfa Group è un'azienda specializzata nella produzione di impianti, macchine, componenti meccanici ed elettrosaldati destinati a diversi settori industriali. L'azienda include il processo produttivo completo: dall'acquisizione dell'ordine al prodotto "chiavi in mano", passando attraverso le diverse fasi della lavorazione del metallo. La Pelfa venne fondata nel 1979 da Redento Fabbro, occupandosi di manutenzione per le Ferriere Nord; nel tempo l'azienda si consolidò e dopo pochi anni, l'attività venne trasferita in un nuovo stabili mento per poi crescere di dimensione fino ad assumere l'attuale dimensione che conta su spazi coperti per 20 mila metri quadrati a cui se ne aggiungono altri 55 mila scoperti.

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori