Home / Economia / Sale l'attesa per Trieste Next

Sale l'attesa per Trieste Next

Il 18 settembre in vetrina l'edizione 2019, dedicata a Big Data, Deep Science

Sale l\u0027attesa per Trieste Next

Sale l’attesa per Trieste Next che, dal 27 al 29 settembre, verterà sul tema ‘Big Data, Deep Science: il futuro della scienza e degli umani nell’era dell’intelligenza aumentata’. Si parlerà dunque d’immense quantità d’informazioni che caratterizzano la ricerca di oggi e del futuro. I big data sono ormai fondamentali nei campi di ricerca più disparati, a partire dalla medicina passando per il clima, l’intelligenza artificiale, le neuroscienze, l’applicazione nel campo industriale e molto altro ancora, e tutto questo sarà raccontato a Trieste Next 2019.
Quella 2019 sarà l’ottava edizione del festival, che si fonda sulla partecipazione degli enti di ricerca di Trieste, un polo scientifico che si riconferma ai massimi livelli nel panorama internazionale, e che l’anno prossimo ospiterà Esof 2020.

Durante la conferenza stampa – in programma mercoledì 18 settembre, alle 11 nella Sala Tergeste del Municipio - sarà presentato il programma, con approfondimenti sui contenuti e sugli ospiti.

La manifestazione è promossa da Comune di Trieste, Università degli Studi di Trieste, Italypost, Scuola Internazionale Superiore di Studi avanzati (SISSA), Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS), Immaginario Scientifico e Area Science Park. Trieste Next 2019 gode inoltre del patrocinio della Commissione europea e dello European Research Council (ERC), l'agenzia dell'Unione europea che finanzia la ricerca di eccellenza e di frontiera in Europa in tutti i campi scientifici. Trieste Next è realizzato con il contributo della Fondazione CRTrieste.

Il 27 settembre, inoltre, Trieste, assieme a oltre 300 città europee, ospita la Notte dei Ricercatori, che prenderà il nome di Sharper, ovvero “SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience”, progetto nazionale finanziato dalla Commissione Europea. Dal pomeriggio alla sera inoltrata porterà nel cuore della città tantissimi ricercatori, con un ricco programma di appuntamenti per il pubblico di tutte le età. La Notte Europea dei Ricercatori a Trieste è organizzata da Immaginario Scientifico con il Comune di Trieste e con gli istituti scientifici del Protocollo d’Intesa Trieste Città della Conoscenza, in collaborazione con numerosi enti e associazioni locali e nazionali. Sharper Trieste è anche un evento in vista di Trieste Città Europea della Scienza, Esof2020.

Trieste Next e La Notte dei Ricercatori saranno anche l’occasione per scoprire la nuova nave di ricerca oceanografica “N/R Laura Bassi” dell’OGS, che sarà presentata per la prima volta in esclusiva al pubblico.

Presenteranno Trieste Next e la Notte Europea dei Ricercatori Angela Brandi, Assessore Educazione, Scuola, Università, Ricerca, Roberto Di Lenarda, Rettore dell’Università degli Studi di Trieste, Antonio Maconi, direttore di Trieste Next, Serena Mizzan, direttore dell’Immaginario Scientifico, Carlo Baccigalupi, professore della SISSA, Maria Cristina Pedicchio, presidente di OGS, Sergio Paoletti, presidente di Area Science Park, Massimiliano Fedriga, presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Il calendario completo di Trieste Next è disponibile sul sito www.triestenext.it, compresa la lista dei relatori con le relative biografie.

Tutte le informazioni sulla Notte dei Ricercatori saranno disponibili su: www.immaginarioscientifico.it e www.sharper-night.it.

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori