Home / Economia / Spin-off universitari, crescono le triestine Esteco e Aindo

Spin-off universitari, crescono le triestine Esteco e Aindo

Anche nel corso del 2021 i numeri sono aumentati a conferma della vivacità che caratterizza questo segmento socio-economico

Spin-off universitari, crescono le triestine Esteco e Aindo

E' giunto il momento dell’anno in cui fare il punto sugli spin-off generati dalle Università pubbliche del Friuli Venezia Giulia che, anche nel corso del 2021, sono aumentati a conferma della vivacità che caratterizza questo particolare segmento socio-economico. Alcuni spin-off hanno confermato le attese e possono ormai essere considerate delle certezze, per altri sarà, invece, bene attendere ancora qualche anno per poter valutare i risultati. 

Per quanto riguarda gli spin-off generati dall’ateneo giuliano, Esteco SPA - l’azienda situata ormai da anni all’interno del campus di Padriciano di Area Science Park - continua a crescere ed è anche quest’anno l’entità che presenta il più alto valore della produzione pari a oltre 11 milioni di euro, in crescita notevole rispetto al triennio precedente in cui aveva chiuso l’esercizio attorno ai 9 milioni di euro.

Seguono Dna Analytica con circa circa 6 milioni di euro e O3 Enterprise SRL con 2,7 milioni che chiude il club degli spin-off milionari triestini con un valore della produzione almeno pari a un milione di euro. Ci sono poi altre realtà interessanti ancora in fase di crescita che presentano ricavi di vendita minori al momento inferiori a un milione ma che vanno monitorati: Lungo Raggio SRL, Picosats SRL, Esplora SRL e Lift SRL.

Per quanto riguarda l’Università degli Studi di Udine nel 2021 soltanto uno spin-off ha fatto registrare un valore della produzione superiore a un milione, ovvero Advantech Time SRL. A seguire troviamo LOD SRL con circa 950 mila euro, 3D Flow SRL con 785 mila euro, Infofactory SRL con 675 mila euro e Vivabiocell SPA con 507 mila euro. Va detto che ci sono molte start-up ancora in fase di incubazione che non presentano valori aggiornati alla chiusura di bilancio.

Come noto, la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati nel corso degli ultimi tre anni ha inserito ben cinque start-up nella propria scuderia. Dopo il primo periodo fertile degli anni 2000 - che ha visto la nascita di Lay Line Genomics spa, Promoscience srl e Glance Vision Techonologies srl - c’è stato, infatti, un periodo buio durato circa 13 anni fino appunto al 2018 a partire dal quale sono state fondate numerose società tecnologiche tra le quali Aindo SRL che nel 2021 ha più che raddoppiato i ricavi passando dai 152 mila euro del 2020 ai 397 mila euro del 2021. Si tratta di una realtà ancora piccola in fase di incubazione che però promette bene.

Dai dati a disposizione al 30 settembre, rispetto all’anno precedente, è stato generato soltanto un nuovo spin-off denominato Dynext SRL partorito dall’Università degli Studi di Udine e impegnato in attività di sviluppo e produzione di soluzioni meccatroniche e software per esigenze aziendali. Di norma la produttività degli atenei è più alta e di certo il periodo pandemico ha comportato molti rallentamenti e difficoltà. Staremo a vedere chi saranno i prossimi progetti d’impresa!

Anche quest’anno un grande grazie a Leanus ottimo partner professionale di questa ricerca finanziaria.

0 Commenti

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori