Home / Economia / Taglio del nastro per Trieste Next

Taglio del nastro per Trieste Next

Fino a domenica 27, tanti appuntamenti per il Festival della ricerca scientifica

Taglio del nastro per Trieste Next

"Il nastro che tagliamo oggi per l'inaugurazione di Trieste Next simboleggia la forza della città e della regione di reagire e tornare a essere ciò che è, una realtà forte e viva che ritrova la normalità di rappresentarsi al centro dell'attenzione internazionale". Lo ha affermato l'assessore regionale alle Autonomie locali, Funzione pubblica, Sicurezza, Politiche dell'immigrazione, Corregionali all'estero e Lingue minoritarie Pierpaolo Roberti intervenendo in piazza dell'Unità d'Italia a Trieste all'apertura della nona edizione del festival della ricerca scientifica che si articolerà in una fitta serie di eventi pubblici fino a domenica.

"Questo taglio del nastro, insieme a quelli del Centro Congressi, di Esof, di Maker Faire e dell'imminente Barcolana - ha detto Roberti -, segna una scelta di coraggio e di responsabilità dopo lo stop forzato di questi mesi, perché tutti gli eventi si terranno in presenza, oltre a essere visibili in streaming. Siamo sicuri che Trieste Next porterà fortuna e contribuirà al rilancio del nostro territorio".

All'inaugurazione della rassegna hanno preso parte, tra gli altri, l'assessore comunale all'Università e alla Ricerca Angela Brandi e il rettore dell'ateneo triestino Roberto Di Lenarda. Proprio l'università offrirà a Trieste Next l'apporto di 150 volontari in prima linea nel supportare gli eventi e nell'accogliere tra gli stand i 200 tra ricercatori e studenti che hanno aderito all'iniziativa.

Il titolo della nona edizione è "Science for the Planet. 100 proposte per la vita che verrà", ma - come ha rilevato Di Lenarda - molte conferenze avranno al centro il tema del Covid, "una brutta bestia che abbiamo imparato a prevenire e a curare".

0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori