Home / Family / In condominio, giochi di luce e ombra

In condominio, giochi di luce e ombra

Vetri e vetrate delle parti comuni devono essere certificate secondo le norme Uni

In condominio, giochi di luce e ombra

Garantire la sicurezza e mettere a norma le parti comuni condominiali è compito dell’amministratore. Le costruzioni successive al 2015 devono avere vetri e vetrate delle parti comuni (finestre, parapetti, tettoie, pavimenti, gradini) certificate, conformi alle norme UNI 7697/15. Le componenti di vetro laminato devono essere temperate per far sì che in caso di rottura non possano proiettare frammenti.

Per gli immobili condominiali di vecchia data è consigliabile adeguare le finestre e le vetrate delle porte con una lastra di sicurezza temperata o stratificata adeguandosi alle norme vigenti con la posa in opera di speciali pellicole protettive che, oltre a garantire più sicurezza, possono proteggere dalle radiazioni solari d’estate e d’inverno ottenendo pure un risparmio di energia. Non adeguare i vetri e le vetrate alle nuove norme di sicurezza in caso infortunio, potrebbe comportare rischi penali per l’amministratore se questi non avesse portato in assemblea la richiesta di adeguamento alle norme. Spesse volte in assemblea i condomini non approvano un punto all’ordine del giorno solo perché ciò comporta dei costi, mettendo a rischio la sicurezza e l’amministratore.

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori