Home / Gli speciali / Gorizia si mette in mostra

Gorizia si mette in mostra

Dossier - Inserto di 20 pagine dedicato all’isontino e al suo capoluogo per scoprire tutti gli eventi della bella stagione tra cultura, sapori e divertimento

Gorizia si mette in mostra

Non sono in molti a sapere che, nel 1832, Gorizia fu scelta dall’ultimo re di Francia dei Borboni, Carlo X, come luogo in cui vivere il suo esilio e che, per circa un decennio, la città ospitò i nobili francesi espatriati, fra cui la figlia di Maria Antonietta, unica sopravvissuta della famiglia reale dopo la rivoluzione francese.
Una storia piena di fascino e misteri che ancora oggi si può ripercorrere visitando i palazzi Coronini e Lantieri, dimora, in quel periodo, dei reali e il monastero di Castegnevizza, in Slovenia, a poche centinaia di metri dal confine, dove si trova la cripta in cui sono sepolti.
E’ solo uno dei suggestivi itinerari turistici di Gorizia, teatro, da oltre un millennio, di grandi eventi storici e sociali, che nel corso dei secoli l’hanno vista nel ruolo dominante dell’Antica contea, di cui rimane ancora lo splendido castello e della città “spezzata” in due della seconda guerra mondiale, di cui sono ancora visibili “pezzi” di rete del confine.

 

Sfoglia il dossier

 

Scarica il dossier

 

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori