Home / Green / Arte e scienza contro la crisi climatica

Arte e scienza contro la crisi climatica

Sabato 10 luglio, a Palazzo Frisacco a Tolmezzo, l'inaugurazione della mostra organizzata da 'Fridays For Future Carnia'

Arte e scienza contro la crisi climatica

Il gruppo Fridays For Future Carnia, sezione locale del movimento ambientalista guidato da Greta Thunberg, inaugura la mostra “ClimArte”, un evento in cui arte e scienza si uniscono per parlare di crisi climatica. La mostra, patrocinata dal Comune di Tolmezzo, verrà inaugurata sabato 10 luglio alle ore 18:00 a Tolmezzo a Palazzo Frisacco e sarà visitabile fino al 31 luglio, tutti i giorni (ad eccezione del martedì) dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 15:30 alle 19:00.

Della mostra fanno parte 23 elaborati artistici da parte di artisti e professionisti, e 17 disegni degli studenti della scuola secondaria di primo grado di Paluzza-Paularo, coordinati dall’insegnante Laura Candotti. Tra i nomi più noti del panorama artistico friulano ci sono lo street writer Roberto Candotti “Obi” e il fumettista Gio Di Qual. Le opere spaziano da pittura, scultura e fotografia fino a poesia, fumetto e canzone.


"Il concorso – spiegano Eleonora Santellani e Manuela Ortis di FFF Carnia – nasce con l’intenzione di offrire a tutti gli artistə la possibilità di esprimere la propria personale visione sul problema del cambiamento climatico e dell’impatto antropico sul pianeta. L’obiettivo – dicono Santellani e Ortis – quello di sensibilizzare sia chi realizza l’opera sia lo spettatorə, in modo da trasmettere la necessità di agire il prima possibile".

"Come Comune di Tolmezzo abbiamo deciso di patrocinare questa iniziativa» – afferma Chiara Anzolini, Consigliera Comunale con delega all’ecologia – «perché pensiamo che in Carnia la crisi climatica sia erroneamente percepita come distante. La tempesta Vaia invece un chiaro esempio di come gli effetti del cambiamento climatico siano arrivati anche qui ed importante fare in modo che le persone ne siano consapevoli. Faccio soprattutto un plauso e un ringraziamento ai ragazzi e alle ragazze di FFF Carnia per come hanno gestito l’evento, nonostante la pandemia – continua Anzolini - Sono proprio i giovani che dobbiamo seguire se vogliamo cambiare qualcosa!".

La mostra, pensata per essere accessibile in periodo pandemico, stata lanciata il 26 giugno anche come tour virtuale ed visitabile tramite link condiviso sulle pagine Facebook e Instagram diFridays For Future Carnia.

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Family

Gli speciali

Life Style

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori