Home / Green / Il Consorzio Cellina Meduna celebra la settimana della bonifica

Il Consorzio Cellina Meduna celebra la settimana della bonifica

Due gli eventi, venerdì 20 ai Vivai di Rauscedo e sabato 21 alla diga di Ravedis, inseriti nel programma per il centenario del Congresso nazionale

Il Consorzio Cellina Meduna celebra la settimana della bonifica

Anche il Consorzio Cellina Meduna, insieme agli omologhi della Pianura Friulana e della Venezia Giulia, partecipa alla “Settimana nazionale della bonifica e dell’irrigazione”. Sono due gli eventi promossi sul territorio per aprire le porte al pubblico e spiegare in cosa consistano le attività quotidiane dell’ente irriguo del Pordenonese.

Il primo si terrà venerdì 20 maggio alle 16 nel Centro Ricerche dei Vivai Cooperativi di Rauscedo e avrà come tema conduttore i cambiamenti climatici e le sfide del futuro per un’agricoltura sempre più efficiente nella lotta contro gli sprechi d’acqua.

Dopo i saluti del Presidente Valter Colussi e del Sindaco Michele Leon, prenderanno la parola Valentina Gallina e Stefano Barbieri, rispettivamente funzionari di Arpa e di Ersa, i professori dell’Università di Udine Paolo Sivilotti e Alessia Cogato, e lo storico Umberto Massaro.

Le conclusioni saranno affidate al Direttore Nazionale dell’Associazione di categoria, Massimo Gargano, e all’assessore regionale Stefano Zannier. A margine della serata di Rauscedo ci sarà spazio anche per la mostra fotografica e cartografica delle opere eseguite nei decenni dal Cellina Meduna. L’esposizione è curata da Massaro, docente dell’Istituto “Il Tagliamento” di Spilimbergo.

La mattina successiva, sabato 21 maggio, secondo appuntamento in agenda, questa volta direttamente ai piedi della diga di Ravedis. Qui, nel cuore di Montereale Valcellina, faranno gli onori di casa il Presidente Nazionale di Anbi, Francesco Vincenzi, e quello regionale, Rosanna Clocchiatti: quest’ultima illustrerà il centenario dal primo congresso italiano delle bonifiche, svoltosi a San Donà di Piave nel marzo del 1922 e il cui scopo era proprio quello di rendere fertili terre ostili, spesso troppo umide o troppo magre per accogliere qualsiasi tipo di coltivazione.

Dopo un excursus storico di Massaro sugli impianti costruiti lungo il corso del Meduna, il convegno entrerà nel vivo con l’intervento dell’Ingegner Nino Aprilis. Il tecnico, discendente del “padre” del lago di Barcis, spiegherà quale importanza strategica vanti lo sbarramento di Ravedis nell’ottica della salvaguardia idraulica dell’intera pianura provinciale. E’ prevista anche una visita alla diga per toccare con mano i segreti di un’opera così mastodontica e complessa. Le manifestazioni legate alla Settimana della Bonifica sono patrocinate dal Ministero della Transizione Ecologica e trovano il sostegno di Creit Agricole Friul Adria.

L'economia in un click

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Green

Business

AGENDA

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori