Home / Green / Microceano in mostra a Miramare

Microceano in mostra a Miramare

Il Festival offre tantissimi appuntamenti per adulti e famiglie per parlare del microscopico marino attraverso i linguaggi dell'arte e della scienza

Microceano in mostra a Miramare

"MareDireFare - Festival degli oceani e la mostra Microceano sono molto interessanti perché ci aiutano a conoscere i microrganismi presenti nei nostri mari e a comprendere meglio dove viviamo e le ragioni dei cambiamenti climatici in atto. È giusto che la Regione continui a essere parte attiva in questo processo. A breve, inoltre, ci saranno gli Stati generali dell'Ambiente, grazie ai quali affronteremo tematiche che interessano certamente il Golfo di Trieste e il nostro territorio ma anche un'area geografica senza confini come la Mitteleuropa".

Lo ha affermato l'assessore alla Difesa dell'ambiente, Fabio Scoccimarro, che questa mattina ha fatto visita alla mostra "Microceano", ospitata dalle Scuderie del Castello di Miramare di Trieste.

"Dobbiamo pensare al futuro delle nuove generazioni - ha sottolineato l'assessore - partendo proprio dalla tutela dell'elemento principale della vita che è rappresentato dall'acqua".

"MareDireFare - Festival degli oceani" è una manifestazione che fino al prossimo 20 giugno celebra il mare e l'avvio di quello che è stato definito il "Decennio degli oceani". Obiettivo dell'iniziativa: riflettere sulla loro conservazione e sul futuro delle risorse marine. Il cuore dell'esposizione si trova alle Scuderie del Castello di Miramare, che ospitano la mostra "Microceano", un viaggio alla scoperta del mondo del microscopico marino attraverso i linguaggi dell'arte e della scienza.

Il Festival offre, inoltre, tantissimi appuntamenti per adulti e famiglie per parlare di questi temi in diverse biblioteche, librerie, caffè letterari, centri culturali e associazioni della città.

Nel corso della visita è stato ricordato che ieri si è tenuta la Giornata Mondiale degli Oceani, istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, al fine di promuovere attività e progetti di sensibilizzazione sulle principali funzioni vitali degli oceani minacciati dall'inquinamento, i cambiamenti climatici, la pesca non regolamentata e distruttiva, l'acidificazione delle acque e le trivellazioni petrolifere.

"Il Festival e la mostra - ha aggiunto Scoccimarro - si inseriscono alla perfezione in quella che è una vera rivoluzione in campo ambientale. È importante che tutti siano consapevoli e partecipi del cambiamento culturale che sta avvenendo a livello planetario a favore della sostenibilità e del mantenimento della biodiversità".

Realizzato con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, il Festival è promosso da Wwf Amp Miramare, Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (Ogs), Patto di Trieste per la Lettura, Editoriale Scienza, Associazione Museo della Bora, in collaborazione con il Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare e con il patrocinio del Comune di Trieste. Tutte le iniziative sono a ingresso gratuito.

0 Commenti
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori