Home / Green / Prorogati al 2023 gli aiuti per i danni da cimice asiatica

Prorogati al 2023 gli aiuti per i danni da cimice asiatica

La presenza in Friuli Venezia Giulia era stata segnalata per la prima volta nel 2014, mentre i primi problemi alle colture si sono registrati nel 2016

Prorogati al 2023 gli aiuti per i danni da cimice asiatica

In considerazione del permanere sul territorio regionale della cimice asiatica viene prorogato fino al 30 giugno al 2023 il regolamento, in scadenza quest'anno, relativo alla concessione dei contributi a favore delle imprese agricole per l'installazione di reti destinate alla prevenzione ed al controllo dell'insetto infestante.

Lo ha deciso oggi la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, approvando, su proposta dell'assessore risorse agroalimentari, forestali e ittiche Stefano Zannier, la modifica all'articolo 12 del Regolamento sui contributi per fronteggiare la cimice asiatica.

Come ha spiegato lo stesso Zannier, seppur il fenomeno risulta essersi attenuato rispetto al passato, "bisogna prevenire un rialzamento dell'invasività per proteggere le produzioni agricole dei nostri territori, dando modo agli agricoltori di poter richiedere alla Regione un finanziamento al fine di preservare il raccolto dall'invasività della cimice asiatica".

La presenza della cimice asiatica nel Friuli Venezia Giulia era stata segnalata per la prima volta nel 2014, mentre i primi gravi danni alle colture si sono registrati nel 2016. 

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori