Home / Green / Qualità delle acque e fertilità del mare

Qualità delle acque e fertilità del mare

Meeting su sostenibilità ambientale, sociale ed economica venerdì 22 a Marano Lagunare

Qualità delle acque e fertilità del mare

Pesca, filiera ittica, protocolli e fertilità del mare: queste le principali tematiche al centro del convegno sulla Qualità delle acque e la fertilità del mare: sostenibilità sociale, economica e ambientale, organizzato da Comune di Marano, Cafc, Legacoop Fvg, Progetto Interreg Italia-Croazia, di concerto con la Regione, in programma venerdì 22 novembre a Marano Lagunare (ore 14.30, sala Pescaria Vecia). Un parterre istituzionale che vede la presenza di attori decisivi quali la Direzione marittima della Capitaneria di Porto, l'OGS Istituto nazionale di Oceanografia e Geofisica sperimentale, l'Arpa Fvg, il Servizio di sanità pubblica veterinaria della Regione. Saranno presenti anche gli assessori all'Ambiente e alle Risorse agroalimentari e ittiche, rispettivamente Fabio Scoccimarro e Stefano Zannier.

I rappresentanti del comparto ittico e gli stessi pescatori porteranno all'attenzione delle Istituzioni la problematica legata alla scarsa fertilità del mare - infatti stanno crescendo sempre meno molluschi bivalvi – e la problematica di campagne allarmistiche infondate su presunti inquinamenti che in realtà non ci sono. Il convegno è l'occasione per discutere della varie ordinanze, emesse in seguito al rispetto di protocolli che regolamentano il settore ittico, non correlate in alcun modo però al depuratore di Lignano o ad altri depuratori che scaricano in mare. In altre parole, l'ordinanza deve essere considerata come uno strumento a tutela della sicurezza alimentare  e non come un indice di inquinamento.

Molte volte, infatti, viene correlato il blocco-pesca a false situazioni di inquinamento: lo stop alla pesca e all'acquacoltura deve essere attribuito alle contingenze ambientali (correnti, maree, situazioni meteorologiche), dunque a fenomeni di origine prettamente naturale. Le recenti azioni di disinformazione che hanno chiamato in causa gli enti gestori del servizio di depurazione hanno causato anche un danno d'immagine per i pescatori e per l'intero settore, con ricadute anche su indotto e turismo. Per ripristinare la correttezza informativa questo meeting istituzionale veicolerà un messaggio chiaro ed inequivocabile: la valenza precauzionale delle ordinanze non deve essere messa in relazione con gli aspetti delle acque trattate del depuratore.

Ad aprire l'evento i sindaci di Marano Lagunare Mauro Popesso e di Lignano Luca Fanotto a cui seguiranno i saluti dell'assessore regionale Scoccimarro, dell'ammiraglio Luca Sancillo (Direzione Marittima di Trieste), del Presidente di Cafc Salvatore Benigno e del Presidente Legacoop Fvg Livio Nanino. Dopo i vari interventi istituzionali, le conclusioni sono affidate all'assessore regionale Zannier.

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori