Home / Green / Tutti pazzi per le mucche

Tutti pazzi per le mucche

Gemona. Sono 400 i bovini ‘adottati’ che forniscono la latteria turnaria di Campolessi grazie all’iniziativa dell’Ecomuseo

Tutti pazzi per le mucche

In questi ultimi mesi l’Ecomuseo delle Acque di Gemona ha fatto recapitare pacchi in tutta Italia: a Venezia, Padova, Verona, Brescia, Mantova, Milano, Torino, Verbania, Imperia, Massa, Bologna, Cesena, Roma, Napoli, Lecce, Catanzaro, Palermo... Pacchi contenenti cosa? Il formaggio della Latteria turnaria di Campolessi. Le spedizioni, a decine, rientrano nella Campagna “Amica mucca” promossa dall’Ecomuseo, con cui i consumatori sono invitati ad adottare una bovina degli allevatori aderenti all’iniziativa.

Probabilmente il successo che la campagna sta riscuotendo - avviata quattro anni fa, ha già raggiunto le 400 adozioni con un notevole incremento nel periodo del lockdown - va anche attribuito ai tempi difficili che stiamo attraversando e alla necessità di regalare, in occasione di feste e compleanni, pacchi dono che raggiungano direttamente il destinatario.

È un esempio tangibile di come possa essere valorizzata una delle ultime latterie turnarie ancora in attività, con i prodotti caseari che vengono fatti conoscere e degustati in tutta Italia, ma anche di come possa essere sostenuta economicamente, mettendo in primo piano l’intera filiera di una comunità di allevatori e casari dediti a uno straordinario - e ininterrotto dal 1908 - processo di caseificazione collettiva.

L’iniziativa ha già avuto ampia eco a livello nazionale. In più c’è un progetto che l’Ecomuseo, con Slow Food Italia, sta portando avanti da tempo: la messa in rete delle ultime latterie turnarie dell’arco alpino e la “Carta dei princìpi” che le accomuna.

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Family

Gli speciali

Life Style

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori