Home / Gusto / Andrea Menegon nuovo ad del Birrificio 620 Passi

Andrea Menegon nuovo ad del Birrificio 620 Passi

Originario di Udine, 35 anni, ex Senior Brand Manager di Heineken, assume la guida del primo birrificio condiviso d’Italia, con sede a Gorgo di Latisana

Andrea Menegon nuovo ad del Birrificio 620 Passi

Birrificio 620 Passi annuncia un importante ingresso: dall'1 maggio Andrea Menegon è il nuovo amministratore delegato della giovane azienda friulana che produce birra artigianale. Classe 1986, originario di Colugna e laureato in Economia presso l’Università di Udine, Menegon approda in 620 Passi dopo un Master in Management Internazionale e dieci anni di carriera all’interno del Gruppo Heineken, di cui sette trascorsi in Olanda, presso il quartier generale di Amsterdam, e tre a Milano nel ruolo di senior brand manager. “Sono davvero orgoglioso e pronto per intraprendere questa nuova avventura, perché amo il Friuli e amo le sfide. Ringrazio tutto il team e i soci del birrificio per la fiducia in me riposta e per avermi accolto in questa grande famiglia”, commenta Menegon a pochi giorni dall’ufficializzazione della sua nomina.

Il neo-amministratore assume l’incarico succedendo alla gestione dell’ex board direzionale del birrificio, composto da un team di business angel e imprenditori specializzati nel settore del private equity. Riccardo Caliari, presidente di 620 Passi, commenta così l’ingresso di Menegon: “Per il Birrificio 620 Passi questo rappresenta un passaggio di testimone decisivo. Stiamo crescendo e siamo pronti a cogliere tutte le sfide che il mercato ci riserva. Altissima competenza, visione di mercato e passione fanno di Andrea il profilo perfetto per prendere le redini di questo grande progetto in cui tutti noi crediamo moltissimo”.

A Menegon il compito di gestire una fase di transizione cruciale per 620 Passi che, dopo aver concluso nel 2020 la prima campagna di equity crowdfunding con l’ingresso in società di oltre duecento investitori da tutta Italia, punta ora a completare entro la fine del 2021 la trasformazione da startup a scaleup. “Abbraccio il progetto 620 Passi con estremo entusiasmo, perché rappresenta un’idea innovativa all’interno di un mercato in crescita, capace sempre di più di intercettare l’interesse dei consumatori in cerca di storie autentiche e di prodotti di qualità”, dichiara il nuovo AD.

Nato nel 2015 a Marano Lagunare, 620 Passi è oggi il primo esempio italiano di birrificio condiviso. Spiega Menegon: “Abbiamo creato una community con la quale condividere non solo la passione per la birra artigianale, ma anche la filosofia e i risultati del nostro birrificio. E questo si traduce nel coinvolgimento attivo dei nostri soci. Il primo step di questo percorso si configurerà già a settembre 2021, con un evento interamente dedicato alla Community 620 Passi, in occasione del quale presenteremo il nostro piano di sviluppo”.

All’interno del suo impianto produttivo a Gorgo di Latisana, il Birrificio 620 Passi produce attualmente circa 500 hl/anno di birra artigianale e punta a triplicare entro la fine del 2022. “Abbiamo obiettivi ambiziosi e stiamo attraversando una fase di notevole sviluppo, sostenuta da nuovi investimenti lato comunicazione e marketing. Da giugno siamo affiancati da un partner di consulenza strategica, selezionato a seguito di gara (l’udinese Pubblimarket2) e a livello di organico prevediamo un ampliamento entro la fine dell’anno, con particolare riguardo al team commerciale Italia”, spiega Menegon che conclude anticipando il lancio di un secondo round di investimenti: “Il primo round ha raggiunto risultati molto positivi, andando in overfunding ben prima della data di chiusura della campagna. L’interesse da parte di potenziali nuovi investitori e soci continua a farsi sentire, e noi prevediamo di rispondere con una seconda campagna entro la fine del 2021”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori