Home / Gusto / Aperitivo con l'Arte sotto le stelle

Aperitivo con l'Arte sotto le stelle

Dal 17 ottobre e fino a dicembre, a Udine, Gorizia, Pordenone e Trieste, un programma ricco di incontri culturali dove la musica, la poesia e la letteratura si mescolano con il gusto

Aperitivo con l\u0027Arte sotto le stelle

L'autunno si tinge di buono e di bello con "Il sentiero per il Paradiso inizia dall'Inferno...Aperitivo con l’arte sotto le stelle”, l'iniziativa organizzata dall'Associazione Culturale Adelinquere di Trieste, grazie al sostegno della Regione FVG, che dal 17 ottobre fino a dicembre, porta nelle province di Udine, Gorizia, Pordenone e Trieste un programma ricco di incontri culturali dove la musica, la poesia, la letteratura e l'arte si mescolano con il gusto, quello del vino del nostro territorio e dei prodotti locali.

Il fil rouge che unisce fra loro i sette appuntamenti della kermesse, alcuni dei quali già tenutosi in estate, è Dante: l'ispirazione che ne ha tratto Fellini, ma anche Pasolini con la sua opera incompiuta, "La Divina Mimesis", Salvador Dalì con le 100 illustrazioni ispirate alla Divina Commedia, la poetessa Alda Merini e le anime dannate del manicomio, Sebastiao Salgado e l’inferno da lui fotografato, la poesia visionaria di William Blake nella scrittura di Jim Morrison e dei poeti ribelli della Beat Generation.


L'iter è sempre lo stesso per ogni appuntamento: una passeggiata fino al luogo stabilito, poi letture, musica e videoarte, e infine un bel bicchiere di vino con degustazione. Tra gli ospiti la giornalista Cristina Bonadei, Francesca Martinelli, poetessa e docente d’arte, lo scrittore Alessandro Mezzena Lona, l'attore Lorenzo Acquaviva e tanta musica con Riccardo Morpurgo al piano, Amir Karalic alla chitarra, Francesco Bearzatti, nome di spicco nel mondo del jazz, al sax, Elisa Manzutto all'arpa senza dimenticare il fumettista siciliano Lelio Boccorso, che pubblica con Feltrinelli, Corriere della Sera e Repubblica e che ha curato l'illustrazione grafica.

Si parte con la seconda tranche di appuntamenti il 17 ottobre alle 10.30 con "L'immortale Pasolini" insieme alla poetessa e docente d'arte Francesca Martinelli e Massimo Tommasini, direttore artistico della kermesse, a Bosco Romagno di Cividale del Friuli, luogo scelto non a caso. Infatti fu in questo bellissimo posto che il fratello di Pasolini, Guido, fu ucciso dai partigiani garibaldini. Dalla raccolta di poesie in friulano de “La meglio gioventù” alla struggente “Le ceneri a Gramsci” con i versi dedicati proprio al fratello attraverso la rivisitazione della Divina Commedia, nella incompiuta Divina Mimesis dove il poeta friulano si immagina un inferno neocapitalistico, pieno di peccatori della sua epoca: conformisti, volgari, deboli, ambigui, paurosi e cinici. Durante l'incontro si toccherà anche il legame di Pasolini con il Friuli, i suoi luoghi d'infanzia, i processi e il suo impegno politico. Seguiranno "Federico Fellini, tra sogni e visioni” nella Val Rosandra a San Dorligo della Valle, presso l’Azienda Parovel (Ts), "Alda Merini la poetessa dei Navigli" nel centro di Cividale del Friuli e l'1 novembre "I veri intenditori … degustano segreti: Salvador Dalì" al Bosco dell' Arciduca a Chiampore-Muggia (Ts).

La serie di incontri, che si svolge in una cornice particolare e suggestiva, prevede una camminata di un'ora circa tra boschi e sentieri del territorio regionale e ha il costo di 16€ comprensivo di guida e aperitivo finale. Prenotazione tramite email a: ass.culturale.adelinquere@gmail.com

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori